Carrello
è vuoto

Archivio per l'anno 2016

Happy New Year!

dicembre 27 2016, Anita Maier

l’approssimarsi del nuovo anno è per noi l’occasione per ringraziarVi della Vostra fiducia, e per inviarVi un piccolo resoconto del 2016  trascorso qui in Astroshop.it.

Con il marchio Omegon il nostro reparto sviluppo ha messo a punto alcuni interessanti nuovi prodotti e in particolare Push+, una montatura Dobson con encoder digitale per la navigazione tramite smartphone. Allo stesso tempo anche i prodotti esistenti sono stati migliorati, come il tripletto apocromatico Omegon. Lo abbiamo chiamato “Volksapo”, l’apocromatico per tutti, per via del prezzo sorprendentemente accessibile. In un prossimo futuro verrà  anche dotato di una nuova cella regolabile e sarà oggetto di ulteriori ottimizzazioni.

Un prodotto che abbiamo immesso nel mercato già nel 2015 è Universe2go. Questo visore stellare con realtà aumentata sta conquistando un numero sempre maggiore di estimatori, ed è già stato insignito dell’ambito premio “Hot Product Award 2017” dalla rivista statunitense di astronomia Sky&Telescope.

—-  —–                   —

Poiché sentiamo nostro il compito di rendere l’affascinate hobby dell’astronomia sempre più accessibile per tutti, da quest’anno sosteniamo, con la donazione di alcuni strumenti, l’iniziativa “Stars shine for everyone – Le stelle brillano per tutti”. Questo programma, che ha come padrini Alexander Gerst e Rangar Yogeshwar, vuole dare la possibilità a bambini e adulti con disabilità di scoprire il cielo stellato attraverso un telescopio, permettendo loro di osservare il mondo in modo nuovo. Se anche Voi desiderate sostenere questo programma, potrete trovare maggiori informazioni nel sito www.sterne-funkeln-fuer-jeden.de.

starshineforeverone

Anche per il 2017 abbiamo molti progetti: Vi terremo sempre al corrente di tutto tramite gli aggiornamenti del nostro blog e delle nostre pagine Facebook.

Saremo felici di averVi in futuro ancora tra i nostri clienti e felice Anno Nuovo!

Infografica della Stella di Betlemme

dicembre 22 2016, Marcus Schenk

La storia dei tre Re Magi in viaggio verso Betlemme è conosciuta da gran parte del mondo occidentale.

 

Tuttavia una serie di fenomeni cosmici potrebbero dare una spiegazione di come una stella abbia potuto brillare così intensamente ed averli potuti guidare nel loro lungo cammino. Per ulteriori informazioni su come questo particolare evento possa essersi verificato, date un’occhiata alla nostra infografica qui sotto.

(altro…)

V-Power di Omegon: focheggiatori in acciaio temprato per ottenere migliori foto astronomiche

novembre 21 2016, Marcus Schenk

Chi scatta foto astronomiche si trova davanti a molte sfide. Una di queste è la nitidezza delle foto astronomiche. Non è tanto facile di notte mettere a fuoco stelle e nebulose che hanno una debole brillantezza. Una foto astronomica perfettamente allineata con il movimento del cielo, ma sfocata? Impensabile!

Per questo è ora disponibile il palcoscenico adatto: i nuovi focheggiatori V-Power di Omegon. Per fare in modo che la vostra foto astronomica non si trasformi in un dramma, ma in una storia a lieto fine.

Nur echt mit dem V: Der V-Power High-End-Okularauszug

Che cosa contraddistingue i focheggiatori V-Power?

Anziché in tenero alluminio, i focheggiatori V-Power nei punti importanti sono costruiti in acciaio inossidabile. Robusti cuscinetti a sfere in V2A e lamine in acciaio inossidabile garantiscono una messa a fuoco precisa. Un sistema di demoltiplicazione 1:10 crea le condizioni di base per ottenere una foto astronomica messa finemente a fuoco con grande sensibilità e, grazie ai riferimenti incisi con il laser, siete in grado di ritrovare rapidamente le impostazioni precedenti. E se in futuro vorrete gestire tutto questo mediante un motore, sarà possibile farlo.

Con lo zoccolo del cercatore V-Power potete ora connettere anche il vostro cercatore. Basta semplicemente fissarlo in posizione sul focheggiatore, ed è fatto!

Con queste serie di accessori potete facilmente connettere il focheggiatore al vostro telescopio

La serie V-Power esiste in diverse versioni: per il vostro telescopio Newton oppure Schmidt-Cassergrain. In combinazione con gli adattatori idonei esse offrono una soluzione plug & play. Anche il fissaggio si esegue molto facilmente in pochi passaggi.

Per saperne di più? Qui si tratta del focheggiatore per ottenere foto astronomiche migliori.

Skywatcher: la nuova generazione nella famiglia Star Adventurer

ottobre 31 2016, Stefan Taube

Star Adventurer di Skywatcher è nel più vero senso della parola una fotomontatura maneggevole. Per fotomontatura intendiamo una montatura astronomica, con la quale non viene usato un telescopio, ma una fotocamera per l’inseguimento della rotazione del cielo. Riuscite in questo modo ad effettuare emozionanti riprese a grande campo del cielo notturno: Costellazioni complete, la volta della Via Lattea o suggestivi scenari di luna e pianeti.

La famiglia Star Adventurer ha ora acquisito una nuova generazione

Da subito è disponibile la fornitura del Mini Star Adventurer Wi-Fi di Skywatcher:

mini-star-adventurer

Al pari del classico Star Adventurer vi offriamo anche questo modello in due varianti: Il Photo-Set comprende soltanto la montatura per fotografia senza altri accessori. Questa è la variante ideale per clienti che dispongono già di accessori o che vogliono usare Star Adventurer per scopi estranei all’astrofotografia. La variante Astro-Set offre tutto quello di cui avete bisogno per usare Star Adventurer come montatura astronomica. In più avete bisogno soltanto di uno stativo fotografico. Del tutto appropriato è il leggerissimo Titania 600 di Omegon.

Che cosa c’è di diverso nel nuovo Star Adventurer?

Il Mini Star Adventurer Wi-Fi non sostituisce affatto il modello classico. Come si desume dal nome stesso, la portata della nuova versione è più ridotta. Il classico Star Adventurer ha una portata di circa 5 chilogrammi, mentre per il Mini Star Adventurer il fabbricante raccomanda un carico massimo di 3 chilogrammi. Questo peso più ridotto permette il funzionamento del Mini Star Adventurer con una batteria integrata, che può essere ricaricata con un mini-USB. Non c’è dunque più alcun bisogno di batterie.

Un’altra grande differenza è il comando mediante una app: Il Mini Star Adventurer Wi-Fi genera la propria WLAN. Potete collegare il vostro smartphone o tablet senza cavi con la montatura per fotografia. A questo scopo Skywatcher mette a disposizione una app gratuita per Android e iOS. Il vantaggio di questa app è che non avete più bisogno di un ulteriore comando manuale, perché già lo avete a disposizione nel vostro smartphone, con la comodità dell’interfaccia grafica utente e del touchscreen. Con questa app potete così gestire tramite il Mini Star Adventurer Wi-Fi anche la fotocamera ed eseguire molteplici impostazioni. E tutto questo avviene senza contatto: la fotocamera non viene sottoposta a scosse e l’allineamento polare non viene disturbato.

Del resto: Con montature per fotografia, quali i modelli della serie Star Adventurer, potete anche eseguire riprese panoramiche e riprese accelerate. Le montature per fotografia sono attrezzature utilizzabili in modo versatile per fotografi con notevoli ambizioni.

 

Vestiti invernali: Le notti diventano nuovamente fredde!

ottobre 17 2016, Stefan Taube

L’abbigliamento alla moda non è certo la nostra competenza principale, ma sappiamo molto bene quanto fredde diventino ora le notti in autunno! Per questo portiamo con noi quando ci troviamo all’aperto una selezione di vestiti per proteggerci dal freddo.Planam

Si sono dimostrati molto validi:

Da noi potete avere persino il thè caldo bevendolo dal termos! Prima dovete solo riempirlo voi stessi di thè.

Celestron-Inspire: telescopio per esordienti di nuova concezione!

ottobre 3 2016, Stefan Taube

Il mio primo telescopio è stato un piccolo rifrattore da 60 millimetri su una montatura azimutale molto traballante su uno stativo di legno. Anche se si trattava di un apparecchio semplice, fin dall’inizio mi ha procurato una grande gioia. Ricordo ancora molto distintamente come mi impressionò la prima visione della nebulosa Orione. Con questo semplice Achromat io osservo ancora oggi volentieri le macchie solari, naturalmente attraverso un filtro solare!

Ma questi telescopi economici per esordienti non devono assolutamente essere traballanti! Il fabbricante di telescopi Celestron mostra che anche refrattori economici su montatura azimutale possono dimostrare una eccellente progettazione del prodotto. La nuova serie Inspire si presenta con un paio di migliorie veramente innovative.

Inspire

Questa innovazione parte da un solido stativo in acciaio. La vaschetta portaoggetti, che serve anche a stabilizzare lo stativo, al termine del periodo di osservazione non deve più essere svitata (prima o poi la vite necessaria per questa operazione va comunque persa nell’erba). Invece di fare questo, aprite il dispositivo di bloccaggio e ripiegate lo stativo assieme alla vaschetta portaoggetti. Più comodo di così non è possibile montare e smontare lo stativo!

Inoltre, le viti di arresto dei piedi estraibili dello stativo sono rivolte verso l’interno, in modo che non possiate inavvertitamente rimanere impigliati con i calzoni.

Stativ InspireUlteriori caratteristiche della serie Inspire sono:

  • Il cercatore a punto rosso di nuova progettazione è dotato di un cerchio di puntamento anziché di una tacca di centratura che arreca disturbo.
  • L’ottica di deflessione assicura un’immagine diritta, per cui è possibile anche l’osservazione della natura di giorno.
  • Le viti di messa a fuoco del focheggiatore sono grandi e maneggevoli per poter lavorare con i guanti.
  • Il coperchio antipolvere dell’obiettivo funziona da adattatore per lo smartphone. Al pari dello smartphone possono essere fissati al coperchio anche gli oculari che fanno parte delle fornitura. In questo modo, con lo smartphone potete riprendere mediante gli oculari un’immagine ingrandita della luna e dei pianeti.
  • Nella montatura è inserita una spia a luce rossa. Questa spia illumina con una luce diffusa la vaschetta portaoggetti, senza infastidire gli occhi. Ma potete anche semplicemente estrarre questa spia dalla montatura e allora questa si trasforma in lampada tascabile.

Attualmente Celestron offre tre modelli della serie Inspire

Ognuno di questi tre modelli è molto migliore del mio primo telescopio e anche con questi mi sono divertito moltissimo!

Nuova veste per la serie di rifrattori Apo di Omegon,102 mm e 127 mm Tripletto: Il „Volksapo“ è tornato!

settembre 26 2016, Marcus Schenk

Chi guarda per la prima volta attraverso questo tripletto apocromatico rimane assolutamente entusiasta. Stelle doppie. ammassi stellari o pianeti: ogni osservazione risulta ai massimi livelli per mezzo di un telescopio Apocromatico. I più venduti di Omegon sono i Tripletti Apo da 102 mm e da 127 mm  – e sono presenti nel nostro catalogo online fin dal 2010! Ora sono stati ripensati, modificati chiaramente in meglio. E la cosa più bella è che: il prezzo è rimasto lo stesso.

Qui di seguito verrà illustrato tutto quello che è stato modificato e che li ha resi oggi come non mai tra i più interessanti strumenti ottici per gli astronomi dilettanti.

1. Cella collimabile

Anche allora naturalmente i telescopi venivano collimati in fabbricai, ma difficilmente era possibile – in caso di necessità – una collimazione successiva. Perlomeno si doveva essere esperti del settore o inviare lo strumento in qualche laboratorio specializzato. Adesso è tutt’altra cosa! Abbiamo messo a punto una nuova cella della lente con compensazione della temperatura e questo rende la collimazione rapida e semplice come andare in bicicletta  Con quattro viti, rispettivamente di collimazione e di blocco, sarete in grado di collimare l’obiettivo. Lo si può fare molto semplicemente con una chiave fissa esagonale, ad esempio, puntando sulla stella polare.

triplet-blog

2. Basetta del cercatore

La basetta del cercatore con il profilato a doppia T è stato sostituito da una comune basetta mini coda di rondine vixen-style. Ora potete montare rapidamente qualsiasi cercatore ottico o cercatore LED. Questo comporta una maggiore libertà di scelta, perché prima erano compatibili solo pochi modelli.

3. Concepito per uso con torrette binoculari

Non tutti le utilizzano, ma durante le osservazioni spesso danno luogo ad espressioni di meraviglia. Le torrette binoculari permettono di compiere l’osservazione con due occhi e danno effetti di plasticità e tridimensionalità all’immagine. Sono fantastiche in particolare nell’osservazione della luna e dei pianeti. Per fare in modo che possiate usare senza problemi una torretta, la lunghezza del tubo è stata un po’ accorciata e quindi si è creato un maggiore spazio di messa a fuoco (backfocus). Ora potete usare ula torretta con un diagonale stellare a specchio.

4. Slitta a coda di rondine rinforzata

In seguito al continuo montaggio e smontaggio del telescopio, la slitta a coda di rondine può subire delle conseguenze negative. Le viti di blocco della morsa continuano a forare il tenero alluminio e lasciano dietro di sé graffi e a volte intagli profondi. Per fare in modo che la slitta a coda di rondine del nostro apocromatico sia ancora utilizzabile dopo anni, è stata rinforzata con una piastra in acciaio inossidabile. A questo punto non si formano più graffi ed intagli profondi.

5. Paraluce anticondensa scorrevole

Il paraluce è diventato retrattile quindi può ora scorrere avanti ed indietro. Non deve più essere smontato e montato ogni volta.

Garanzia di qualità: ogni esemplare viene prodotto dalla fabbrica con un protocollo standard di qualità minima. Se non bastasse verifichiamo la collimazione di ciascun telescopio che ci arriva allegando una documentazione fotografica cartacea. Sapevate che a richiesta, collaudiamo il vostro telescopio sul nostro banco ottico? Dal semplice star test fino al test interferometrico.

Novità: lo SkyTracker Pro di iOptron

settembre 12 2016, Stefan Taube

Non c’è bisogno di molto per eseguire riprese del cielo notturno con un tempo di esposizione lungo. Già con una fotocamera di sistema o una DSLR si possono riprendere con obiettivi intercambiabili ampie zone del cielo, come ad esempio costellazioni, in particolare scenari con luna e pianeti, o anche la volta della Via Lattea.

Tutto quello di cui avete bisogno, oltre alla fotocamera, è un piccolo accessorio da inserire tra lo stativo fotografico e la fotocamera. Questo accessorio denominato montatura fotografica fa in modo che la vostra fotocamera ruoti assieme al cielo stellato. In questo modo, anche dopo un’esposizione piuttosto lunga, le stelle non sbiadiscono lasciando strisce indistinte. La montatura che si è imposta come riferimento è la SkyTracker di iOptron. Questo accessorio, piccolo e leggero, sta in ogni borsa da fotografo ed è ideale anche per il viaggio!SkyTracker

Con lo SkyTracker Pro ora iOptron immette sul mercato una nuova versione di questa apprezzata montatura fotografica:

  • Non c’è dunque più alcun bisogno di batterie! La batteria ricaricabile integrata si può semplicemente ricaricare mediante la presa USB sul vostro computer oppure con un alimentatore di corrente mobile e ha la durata di circa 24 ore di funzionamento. Naturalmente potete anche provvedere ad una alimentazione continua di corrente sullo SkyTracker Pro mediante porta USB con un Powertank.
  • Il cercatore polare, con cui allineate sulla stella polare il bilanciere di elevazione polare (base elevazione-azimut), è illuminato in otto diversi livelli selezionabili di luminosità. Per un allineamento grossolano servono uno spioncino e una scala di elevazione sul bilanciere.
  • Il bilanciere di elevazione polare è dal punto di vista meccanico molto più stabile rispetto al classico SkyTracker. È dotato di una grande ruota di elevazione con una maneggevole leva di fissaggio e viti di taratura.
    Il bilanciere può essere tolto dall’unità di inseguimento. Quindi può rimanere costantemente sullo stativo e lo SkyTracker Pro può essere semplicemente infilato.
  • Potete scegliere tra quattro velocità: stellare, solare, lunare e dimezzata (0,5). La velocità stellare dimezzata è utile se volete fotografare, oltre alle stelle, anche elementi di paesaggio in primo piano. Grazie alla ridotta velocità di inseguimento, questi elementi rimangono nitidi.
    Per il resto: potete anche invertire il senso di rotazione del motore, in modo che lo SkyTracker Pro funzioni anche sulla calotta meridionale.
  • Con il peso di circa un chilogrammo e le dimensioni di 12 cm x 12 cm x 10 cm, lo SkyTracker Pro, nonostante la sua pregevole meccanica, è molto compatto e può essere sicuramente riposto nel bagaglio di viaggio.

Oltre allo stativo fotografico avete bisogno anche di una testina sferica, per poter utilizzare adeguatamente lo SkyTracker Pro. Dal momento che molti fotografi già possiedono una testina sferica, questa non è compresa nella fornitura dello SkyTracker Pro. Sotto la voce „Accessori raccomandati“ sulla pagina di descrizione dello SkyTracker Pro potete trovarne un esemplare molto appropriato.

Del resto: Su Astroshop.it offriamo anche fotocamere di sistema modificate per astronomia. Queste fotocamera sono particolarmente sensibili nell’intervallo rosso dello spettro e quindi riproducono meglio le nebulose cosmiche di emissione.

EAGLE: Il computer per l’astrofotografia

settembre 5 2016, Stefan Taube

EAGLE, per fare che cosa?

Quasi nessun’altra variante del nostro hobby, l’astronomia, si è sviluppata con tanto dinamismo negli ultimi anni come l’astrofotografia. Ma questo comporta anche un prezzo! Se in precedenza ha semplicemente installato il suo telescopio Dobson, se ha cercato nella borsa degli oculari la distanza focale giusta e forse anche un filtro colorato, l’astronomo mobile di oggi viaggia con „osservatorio to go“. Montatura parallattica con pesanti contrappesi, ottica, fotocamera, mirino, fotocamera di guida, laptop, grande batteria ricaricabile. C’è anche una soluzione più semplice? Con l’unità di comando EAGLE è possibile. Si tratta di un computer saldamente collegato al tubo, che comanda la montatura, la fotocamera e la fotocamera di guida, provvede all’alimentazione centralizzata di corrente e archivia le immagini. Voi stessi potete fare funzionare EAGLE senza cavi, via WLAN con un dispositivo di immissione dati.

EAGLE

Nessun groviglio e nessun strappo dei cavi

Tutti i cavi di corrente e di trasmissione dati verso la montatura e verso gli apparecchi periferici vengono gestiti in modo centralizzato da EAGLE. In questo modo i cavi possono essere mantenuti corti e almeno in parte possono rimanere collegati per facilitare una installazione più veloce. Poiché il computer EAGLE viene fatto ruotare assieme alla montatura, non è possibile che i cavi si attorciglino intorno alla montatura o addirittura che si strappino. Avete quindi la possibilità di fare funzionare in tutta tranquillità la vostra attrezzatura astrofotografica senza alcuna sorveglianza. L’unico cavo a cui dovete fare attenzione è il cavo di alimentazione di corrente dello stesso EAGLE. A proposito di alimentazione di corrente: grazie alla gestione della alimentazione di corrente di EAGLE potete organizzarvi con un powertank più piccolo oppure potete continuare a fotografare più a lungo senza problemi.

EAGLE crea la propria WLAN

Mediante l’apposita app avete la possibilità, senza cavi e tranquillamente dalla vostra poltrona in giardino, di utilizzare tutti i programmi di cui avete bisogno. Software apprezzati, come ad esempio PHD2 Guiding sono già preinstallati. Dal momento che EAGLE gira su Win 10 Enterprise, potete anche installare altri programmi. Il vantaggio di EAGLE è che potete gestire il vostro sistema con qualsiasi computer con qualsiasi sistema operativo di vostra scelta, in grado di gestire una WLAN. Non importa se utilizzate un laptop, un tablet o uno smartphone e non importa se usate Windows, Android o Apple. In uno spazio aperto il raggio di azione della WLAN è di circa 25 metri.

EAGLE-Tablet

EAGLE archivia le vostre riprese

Via WLAN potete fare trasmettere le immagini della fotocamera direttamente sul vostro tablet, laptop o smartphone. Poiché naturalmente riprendete molte immagini che volete archiviare senza possibilità di perdite, EAGLE è dotato di una scheda di memoria SSD. È possibile anche l’archiviazione in una chiavetta USB. Però non vi è alcuna possibilità con EAGLE di elaborare le immagini. La potenza di calcolo è dimensionata per un ridotto consumo di corrente ed è per questo che EAGLE non ha necessità di ventilazione.

EAGLE è un componente fisso del sistema

Il computer EAGLE non è un altro accessorio che dovete portarvi con voi. Questo piccola ma molto stabile cassetta in alternativa la potete montare permanentemente sul tubo. La variante forse migliore è il montaggio tra il tubo e le fascette del mirino. Potete comunque disporre la cassetta di EAGLE sulla stessa slitta a coda di rondine, con la quale fissate il telescopio alla montatura. Raccomandiamo di fare così quando non usate un mirino. Sulla nostra pagina prodotti di EAGLE potete trovare esempi di questa disposizione.

Non vi è nulla che voi non possiate fare anche senza l’unità di comando EAGLE. Ma chi pratica con regolarità l’astrofotografia e si trasferisce in una buona postazione di osservazione o in un incontro di osservazione al telescopio, sarà rapidamente in grado di apprezzare EAGLE: Nessun problema per i cavi, nessun guasto del computer, una stabile alimentazione di corrente, un sistema compatto.

D’altra parte è disponibile anche una versione con maggiori prestazioni, che è dimensionata per grandi montature e per grandi osservatori. Osservatorio EAGLE.

Siamo tutti Astro-testimoni (da balcone): Omegon Adattatore per smartphone

agosto 29 2016, Michele Russo

Cari amici astrofili ed astrofotografi,

questa settimana il nostro Maurizio ci parlerà di uno dei “best-seller” del  catalogo Omegon: l’adattatore per smartphone.

Buona lettura!

Adattatore OMEGON per Smartphone e IPhone

Supporto Adattatore Omegon

Supporto Adattatore Omegon

(altro…)

21.10.2017
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go