Più di 7500 articoli pronti a magazzino
🎄 Restituzione possibile fino al 31.01.2023
I vostri partner per l'astronomia

I filtri della serie SII 6nm CCD sono ideali per fotografare le regioni SII da località soggette a inquinamento luminoso, ma anche da luoghi con cielo scuro. I contrasti tra gli oggetti che brillano nella linea di emissione dello zolfo ionizzato a 672 nm e il fondo cielo vengono estremamente accentuati.

Prodotti 1 - 18 di 18
Ordina per:

Trasmissione e FWHM

Trasmissione e FWHM

La larghezza a metà altezza (FWHM) di 6 nm si adatta in modo ottimale all’uso di sensori CCD e CMOS con corrente di buio particolarmente ridotta. I filtri 6 nm sono la scelta migliore se intendi osservare da un luogo con inquinamento luminoso intenso o in generale se vuoi riprendere oggetti deboli che si trovano in regioni ricche di stelle.

Cosa significa "CCD"?

I filtri CCD portano integrato un blocco IR aggiuntivo. Una caratteristica particolarmente importante in fotografia, dato che i sensori delle fotocamere sono sensibili alle lunghezze d’onda in questa gamma spettrale ma nell’infrarosso gli strumenti ottici a monte (telescopi, ecc.) generano aberrazioni d’immagine.

Per la pura osservazione visuale questi errori ottici non hanno grande importanza, perché l’occhio umano non li percepisce. Chi invece vuole fotografare specificamente nella gamma spettrale IR non dovrà usare filtri CCD.