Carrello
è vuoto

Home > Filtro > Filtro Nebulare > Filtro H-Alpha > Astronomik > H-alpha 12nm > Astronomik 12nm H-alpha CCD EOS filtro a clip

Astronomik 12nm H-alpha CCD EOS filtro a clip
Astronomik 12nm H-alpha CCD EOS filtro a clip
Descrizione prodotto
Specifiche
Recensioni clienti
Accessori raccomandati

Descrizione prodotto:

Questo filtro è adatto per fotografia di nebulose ad idrogeno in ambienti con inquinamento da luce artificiale o in ambienti con cielo scuro. Il contrasto tra oggetti, che brillano in luce H-alpha e il fondo del cielo viene particolarmente aumentato.

Il filtro H-alpha aumenta il contrasto tra nebulose ad idrogeno e il fondo del cielo. Con una stretta larghezza a metà altezza associata ad elevata trasmissività nel campo delle linee H-alpha si ottiene un aumento del contrasto superiore rispetto a filtri a maggiore larghezza di banda. La larghezza a metà altezza di 12nm è ottimale per l'uso con comuni sensori CCD e CMOS. Grazie alla larghezza a metà altezza è possibile utilizzare ottiche luminose. Il filtro presenta inoltre una trasmissività di quasi il 100%, non ottenibile con i filtri a banda stretta.

Nelle grandi città la fotografia con fotocamere CCD raffreddate è di solito limitata dalle condizioni di oscurità. L'utilizzo di larghezze a metà altezza ridotte per migliorare il fondo del cielo impedisce di far emergere dettagli nell'oggetto di osservazione. Rispetto ai filtri a banda molto stretta, il filtro H-alpha 12nm ha il vantaggio di far trovare stelle per l'inseguimento con quasi tutte le fotocamere dotate di sensore per l'inseguimento. L'ambito di utilizzo spazia tra rapporti di apertura da 1:2,8 a 1:15 per obiettivi e telescopi di qualsiasi diametro.

Efficacia

Il filtro blocca le linee di emissione delle lampade a bassa ed alta pressione (mercurio (Hg) e sodio (Na)) e le linee della luminescenza notturna (airglow). Il filtro aumenta il contrasto tra oggetti che brillano nella linea di emissione H-alpha ed il fondo del cielo.

Consigli ed altre modalità d'uso

In combinazione con filtri CCD OIII ed un CCD SII si possono effettuare anche il luoghi ad elevato inquinamento luminoso fotografie a tre colori di oggetti a linee di emissione, come avviene ad es. nel telescopio spaziale Hubble. I filtri astronomici A-alpha non sono adatti ad osservare il Sole!

Caratteristiche del filtro:

  • Osservazioni visuali (campagna): non adatto
  • Osservazioni visuali (città): non adatto
  • Pellicole convenzionali: neutro, ma lunghi tempi di esposizione
  • Astrofotografia CCD: ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
  • Astrofotografia DSLR (non modificata): Buono, tuttavia ridotta sensibilità in H-alpha rispetto all'utilizzo con fotocamere modificate
  • Astrofotografia DSLR (con modifiche astronomiche): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
  • Astrofotografia DSLR (accessoriata con vetro chiaro MC): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con nebulose ad emissione H II
  • Webcam / Video (per i pianeti): non adatto
  • Webcam / Video (Deep Sky): ottimo, si ottiene un elevato contrasto con oggetti chiari


Dati tecnici del filtro:

  • trasmissività di più del 97% nella linea A-Alpha (656nm)
  • larghezza a metà altezza 12nm
  • blocco completo di tutte le lunghezze d'onda di disturbo fino all'infrarosso
  • omofocale con tutti gli altri filtri astronomici
  • spessore del filtro: 1mm
  • non teme l'umidità, non si altera ed antigraffio
  • materiale ottico lucidato
  • il filtro è spedito nella sua confezione.

Attenzione: in linea di massima tutti gli obiettivi possono essere utilizzati con filtri Clip: ottiche Canon EF oppure obiettivi di produttori terzi come Sigma, Tamron, Tokina, Walimex ecc. L'utilizzo di filtri Clip con ottiche EF-S Canon non è possibile!

Come devo leggere questa curva di trasmissione?

  • Sull'asse orizzontale è indicata la lunghezza d'onda in nanometri. 400nm corrisponde al blu scuro, 520nm al verde, 600nm al rosso
  • Sull'asse verticale è indicata la trasmissività in %.
  • Filtro visuale: La curva grigia mostra la sensibilità relativa dell'occhio umano adattato all'oscurità
  • Filtro fotografico: La curva grigia mostra la curva di sensibilità relativa di un classico sensore CCD.
  • Arancione: le più importanti linee di emissione in un cielo schiarito dalle luci artificiali, ad es.: Linea del mercurio (Hg) e del sodio (Na)
  • Verde: le più importanti linee di emissione delle nebulose gassose, ad es: la linea dell'idrogeno (H-alpha e H-beta) e la linea dell'ossigeno (OIII)

Accessori raccomandati:

 
dettagli accessori
18.08.2019
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go