Carrello
è vuoto
Home > Rivista > La pratica > Osservazione > 12 idee semplici per far appassionare bambini e bambine all'astronomia

La pratica

12 idee semplici per far appassionare bambini e bambine all'astronomia

Vuoi mostrare le stelle ai più piccoli e farli appassionare all'astronomia? Ecco 12 modi per riuscirci.

ESB Professional/Shutterstock.com ESB Professional/Shutterstock.com

Bambini e astronomia: due mondi che vanno molto d’accordo. Infatti i più piccoli hanno due caratteristiche che noi adulti abbiamo perduto.

Quali sono?

La curiosità e la capacità di stupirsi.

E cosa c’è di meglio dell’universo infinito? Rispetto a uno smartphone, è esattamente il contrario: non si guarda verso il basso, ma verso l’alto. Dove c’è molto più da scoprire.

In questo articolo imparerai come:

- far appassionare bambini e bambine all’astronomia

- stimolarli a uscire

- avvicinarli alla natura e alla scienza

Ma ai bambini interessa davvero?

Prima lascia che ti racconti una cosa: un pomeriggio di alcuni anni fa nell’area dove sorge il nostro osservatorio vedo tantissimi bambini, una scolaresca. Ma non una sola classe, saranno state quattro classi tutte assieme. Era estate, faceva caldo e il sole scottava, i campi attorno profumavano di fieno e duecento paia di occhi curiosi aspettavano con impazienza le prime stelle.

Non ce lo eravamo aspettato.

Da dove venivano tutti quei bambini?

Il nostro circolo astrofilo all’epoca aveva avviato una iniziativa: una colonia estiva all’osservatorio in collaborazione con la scuola superiore. Volevamo mostrare le stelle ai bambini e alle bambine di ogni età. Ma numero massimo di 20 partecipanti era stato raggiunto già al primo giorno di iscrizioni. La signora della segreteria chiamava in continuazione per chiedere di allungare la lista. E così siamo arrivati a organizzare un grande evento astronomico per bambini, che volevano solo una cosa: saperne di più sulle stelle. Sembrava che non aspettassero altro.

Questa esperienza dimostra che tutti i bambini hanno interesse a conoscere l’universo, basta coinvolgerli e mostrare loro le stelle in modo attivo.

Idea 1: imparare le costellazioni insieme

vikiss/Shutterstock.com vikiss/Shutterstock.com

Oggi pochi conoscono il cielo stellato. Quante persone tra le tue conoscenze, in una mite serata estiva, saprebbero indicarti le stelle? Se in casa non hai nessuno che fa astronomia amatoriale, probabilmente non molte.

Trasmetti l’antica conoscenza delle costellazioni ai tuoi figli. E se anche tu non ne sai molto, perfetto: potete scoprire il cielo assieme.

Puoi usare una mappa celeste girevole, un oggetto che in casa non dovrebbe mancare.

Per prima cosa individua il Grande Carro, poi la stella Polare e infine il famoso Triangolo Estivo.

Ogni sera trascorsa con i tuoi figli sotto alle stelle accresce la vostra conoscenza condivisa.

Idea 2: una emozionante escursione notturna

Hai mai fatto un’escursione notturna con i tuoi figli?

Tutto ciò che esce dall’ordinario è anche emozionante, almeno per i bambini. Se proponi un’escursione notturna, non staranno più nella pelle.

Perché potranno camminare di notte con i genitori, invece di essere come al solito a letto.

Ai bambini una passeggiata notturna fa tutta un’altra impressione rispetto a una escursione di giorno. Com’è l’aria fresca? Quali sono gli odori della natura? Magari su un sentiero ai limiti di un bosco. Che rumori si sentono? Forse un gufo?

Vivere la natura di notte diventa un’esperienza proprio come guardare le stelle. Lascia che siano i bambini a scegliere il percorso in un luogo scuro che permetta di osservare il cielo al meglio. E poi guardate in su tutti assieme.

- Dov’è il Grande Carro?

- Chi scopre per primo le stelle più luminose, e come si chiamano?

- Cercate di riconoscere insieme le figure delle costellazioni, con un po’ di fantasia

- Dov’è la Via Lattea?

Al ritorno potrai poi rispondere alle domande, perché l’universo è così grande o perché le stelle brillano.

Idea 3: passare una notte a guardare le stelle cadenti

ikonacolor/Shutterstock.com ikonacolor/Shutterstock.com

A contatto con l’atmosfera terrestre bruciano ogni giorno circa 10 tonnellate di materiale extraterrestre di varie dimensioni, dal granello di polvere fino al frammento di roccia. Se un oggetto molto piccolo esplode nell’atmosfera, si disintegra a circa 70 chilometri di altezza producendo un bagliore. Una meteora.

Le stelle cadenti sono una delle scoperte più belle del cielo notturno. Molti esprimono un desiderio quando ne vedono una. Tra l’altro, non sono poi così rare, sapendo dove guardare.

Infatti, più volte all’anno si verificano i cosiddetti sciami meteorici, che hanno origine da nubi di materiali nel Sistema Solare e che incrociano l’orbita della Terra. Quando accade entrano nell’atmosfera incendiandosi, non una ma, fino a cento meteore all’ora.

Le Perseidi sono lo sciame meteorico più famoso e possono essere ammirate ogni anno nella notte tra l’11 e il 12 agosto.

Ma come fare in pratica?

Puoi trascorrere la notte con i tuoi bambini in giardino, o nel giardino di amici se non ne hai uno a disposizione.

Ognuno si sceglie il proprio posto, si avvolge nella coperta o nel sacco a pelo, pronto per guardare la volta stellata.

Noi in famiglia lo facciamo già da anni. Tutti guardano in su con attenzione e di solito, quando ci siamo quasi addormentati, c’è sempre uno di noi pronto a svegliare gli altri con esclamazioni di sorpresa per una meteora particolarmente bella che sfreccia nel cielo.

Un’esperienza indimenticabile.

Idea 4: libri per bambini dedicati all'universo

Stai ancora leggendo? Se non hai desistito: tante congratulazioni. Sei proprio dei nostri.

Infatti, gli adulti e i bambini che oggi tengono un libro in mano per leggerlo appartengono a un gruppo ristretto. Purtroppo. Nel 2019 il numero delle persone che leggono regolarmente era di soli 12,9 milioni. Nel giro di 4 anni le lettrici e i lettori sono diminuiti di 1,2 milioni (fonte: Statistika).

Ma i romanzi e i saggi sono delle finestre su mondi diversi: quelli della fantasia e della conoscenza.

Vuoi fare in modo che i tuoi figli diventino dei lettori?

Allora potresti regalare loro un libro per l’infanzia dedicato all’astronomia oppure un grande atlante dell’universo

Magari leggete assieme un’oretta tutti i giorni, quando si fa sera o a letto prima di dormire?

In fin dei conti, il mondo dei libri non è ancora andato perduto, visto che secondo uno studio il 61% delle persone legge regolarmente.

Idea 5: visitare un osservatorio

Belish/Shutterstock.com Belish/Shutterstock.com

La dieta migliore per gli scoiattoli striati è data da un’alimentazione a base di noci varie e proteine come spuntino.

Anche noi astrofili abbiamo bisogno di uno spuntino, ogni tanto.

Come frequentare una comunità di persone con i nostri stessi interessi, per esempio in un osservatorio. Visitare un osservatorio è emozionante.

Qui puoi guardare le stelle in compagnia di altre persone e avere la possibilità di ammirare pianeti, galassie e nebulose usando un telescopio enorme.

Gli osservatori sono presenti in quasi ogni grande città e spesso anche in provincia. Sicuramente ne troverai uno anche vicino a te. Di solito una volta alla settimana, se il tempo è buono, vengono organizzate serate pubbliche di osservazione. Cosa ne pensi di una gita in un osservatorio durante le vacanze?

Nel sito dell'Unione Astrofili Italiani trovi tutte le informazioni sugli osservatori e sulla didattica in Italia.

Idea 6: un telescopio per bambini e ragazzi

Si è accesa una fiamma sotto al cielo dell’osservatorio?

Allora è giunto il tempo di avere un telescopio tutto per sé. Non c’è nulla di più appassionante che scoprire le stelle da soli, anche solo individuare un oggetto invisibile a occhio nudo è emozionante.

Da noi trovi tantissimi telescopi adatti a bambini e bambine, ma che saranno uno spasso per tutta la famiglia. Prova a dare un’occhiata.

Ideali sono i telescopi Dobson più piccoli, che possono essere messi su un tavolo o su una piccola pedana. Vantaggio: il telescopio si trasporta e si monta rapidamente e i bambini possono muoverlo in tutti gli assi senza dover loro insegnare nulla. Un Dobson è un telescopio particolarmente intuitivo da usare. Non serve avere pazienza, si può cominciare subito a osservare. Ecco perché è l’ideale per i più piccoli.

Non è un’ottima idea per un regalo di Natale o di compleanno?

Idea 7: con la famiglia su un sentiero dei pianeti

Sai qual è il percorso ginnico degli astronomi?

Il sentiero dei pianeti.

Sei in movimento e, passeggiando in tutto relax nel Sistema Solare, rinfreschi le tue conoscenze, un pianeta dopo l’altro.

Il fatto è: come spiegare ai bambini quanto è vasto il Sistema Solare? Esistono modelli al computer che aiutano a far capire loro quanto grande è il Sole e quanto piccola è la Terra. Ma come fare con le distanze?

Possiamo averle in mente e snocciolarle in velocità, ma sono difficili da comprendere. Un sentiero dei pianeti però rende tutto più facile.

In molte città vengono organizzati da associazioni, scuole o circoli. Sono percorsi di più chilometri che iniziano dal Sole per arrivare, pianeta dopo pianeta, fino a Nettuno, ai confini esterni del Sistema Solare.

Cerca il sentiero dei pianeti più vicino a te. Basta digitare su Google: sentiero dei pianeti + [nome della tua città]

Idea 8: vedere uno spettacolo per bambini al planetario

Pavel Gabzdyl/Shutterstock.com Pavel Gabzdyl/Shutterstock.com

Il tempo è brutto ma la voglia di astronomia è tanta? Cosa ne pensi di andare al cinema? Un cinema per le stelle, però.

Una giornata di maltempo è perfetta per andare al planetario. Come a teatro o al cinema, anche il planetario ha tante file di sedie e un grande proiettore al centro, ma c’è anche una enorme cupola che si inarca sopra di te.

Qui si possono ammirare in simulazione il cielo stellato e tutti gli eventi astronomici. Ben presto dimenticherai di essere in una sala, e ti immergerai completamente nell’universo.

In questo sito trovi l’elenco dei planetari in Italia.

Idea 9: il bricolage astronomico

Picasso una volta ha detto “ogni bambino è un artista…”

E dato che era un artista favoloso, chi meglio di lui poteva saperlo? Lascia che le bambine e i bambini siano liberi di creare e costruire, e unisciti a loro per fare dei lavoretti astronomici.

Come?

Per esempio usando un set astronomico. Ce ne sono di tantissimi tipi. Pensa, potreste sedervi al tavolo e costruire da zero un vero telescopio. Oppure un cielo stellato o un planetario Copernico, che ruota grazie a un vero sistema meccanico.

Naturalmente potresti anche inventare qualcosa di nuovo. Con il nostro gruppo di ragazzi all’osservatorio per esempio abbiamo messo a punto un gioco da tavolo con tante domande in tema astronomia.

In ogni caso di sicuro non ti annoierai e i bambini si divertiranno, oltre che allenare le capacità motorie.

Idea 10: film per l'infanzia in tema astronomia

Guardare film? Sul serio? Qualche volta si può fare. E anche da un film in tema astronomia si può imparare qualcosa.

Alcuni film sono adatti anche ai bambini.

Nella famosa serie WAS IST WAS (disponibile solo in tedesco) ce n'è uno su "Il Sole", uno sulle "Stelle" e un altro su "Luna e Cosmo". Naturalmente, anche gli argomenti relativi allo spazio sono interessanti, come il DVD "Pianeti e viaggi spaziali".

Anche la televisione ha qualcosa da offrire: per esempio la famosa serie per bambini “Löwenzahn”, sempre in tedesco, dove si parla spesso dell’universo. Prova a dare un’occhiata in mediateca.

Idea 11: science fiction e fiction science?

A partire dal 2022 le persone molto ricche avranno la possibilità di prenotare un soggiorno in un hotel extralusso.

Quale sarebbe la novità?

L’hotel non sarà sulla Terra, ma nello spazio, in una nuova stazione orbitante. Nell’hotel spaziale di Orion Span si potrà prenotare, per la modica cifra di 9,5 milioni di dollari, un soggiorno di 12 giorni completo di volo e naturalmente di tutte le comodità che l’universo può offrire. Perfino una plancia di comando olografica come nella nave spaziale Entreprise di Star Trek. A bordo però non troverai il capitano Jean-Luc Picard.

Se la ritieni una vacanza troppo costosa per la famiglia oppure ti sembra troppo “science fiction”, cosa ne dici di una storia di fantasia ambientata nel futuro o con tematiche scientifiche? In tanti hanno cominciato così fino ad arrivare all’hobby dell’astronomia. Anche i tuoi figli potrebbero appassionarsi.

Dal 2018 viene pubblicata una interessante serie di libri per bambini “Der kleine Major Tom” (“Il piccolo Maggiore Tom” al momento disponibile solo in tedesco) dalla casa editrice Tessloff Verlag. Questa collana è il frutto di una collaborazione tra l'autore Bernd Flessner e il Centro Aerospaziale Tedesco, che è responsabile della correttezza dei dati scientifici contenuti nelle storie. Il volume 1 parla della vita del piccolo Tom su una stazione spaziale. Quando il padre deve partire per una missione, Tom e l’amica Stella restano completamente soli. Ma a un certo punto i detriti spaziali minacciano di colpire la stazione: salvarla è forse il compito più difficile che i due bambini abbiano mai dovuto affrontare.

La collana Kepler62 della casa editrice Kosmos Verlag, invece, ha tutta un’altra ambientazione: i due fratelli Ari e Joni giocano a un videogioco che alla fine dovrebbe far accadere qualcosa di eccezionale. Improvvisamente si presenta alla porta un ragazzo che li invita a una missione spaziale.

Idea 12: mitologia e costellazioni

osaka.maki/Shutterstock.com osaka.maki/Shutterstock.com

Dato che parliamo di storie, anche nella volta celeste ci sono eroi valorosi che devono portare a termine compiti difficilissimi. E come premio gli è stato assegnato un posto nel firmamento.

Nella mitologia greca dietro a ogni costellazione c’è almeno una storia, a volte addirittura più di una.

Come questa: Orione era un cacciatore fiero e orgoglioso. La caccia lo rendeva così felice da decidere di cacciare tutti gli animali che avrebbe incontrato. Ma questo non piacque a Gaia, la dea della terra, che mandò uno scorpione a rendere Orione innocuo una volta per tutte. Lo punse, e dato che il cacciatore non poteva più essere salvato, vennero entrambi trasportati sulla volta celeste, dove ancora oggi si rincorrono. Infatti, quando Orione tramonta a ovest, lo Scorpione sorge a est. Potrai ammirarli anche tu.

Se cerchi ispirazione per un libro sulla mitologia delle costellazioni, ti basta seguire i nostri consigli.

Un bell’effetto collaterale: i bambini ti ascolteranno rapiti e impareranno automaticamente le costellazioni. E magari vi divertirete a inventare il prosieguo delle storie.

Fuori a vedere le stelle

Questi erano le nostre 12 idee per far appassionare bambine e bambini all’astronomia. Non ti resta che metterle in pratica, dedicandoti all'astronomia in casa e coinvolgendo tutta la famiglia. E poi uscite in campagna ad ammirare le stelle.

PS: da noi troverai una grande quantità di telescopi per principianti adatti ai bambini che saranno un divertimento per tutta la famiglia. Vai a dare un’occhiata.

Autore: Marcus Schenk

Marcus è un appassionato astrofilo, autore, youtuber e amante del cielo notturno. Dal 2006 aiuta tutti a trovare il giusto telescopio – oggi anche con articoli e video.

Da caffè-dipendente si porterebbe la macchina per l'espresso anche sotto la volta stellata.

22.05.2022
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go
Idee regalo