Più di 7500 articoli pronti a magazzino
🎄 Restituzione possibile fino al 31.01.2023
I vostri partner per l'astronomia
Rivista > La pratica > Trucchi e consigli > La collimazione dei binocoli
La pratica

La collimazione dei binocoli

Vedi doppio? Niente panico! Il tuo binocolo non è rotto, semplicemente non è più regolato a dovere.

Fernglas Okulare Nah

10 minuti per collimare il binocolo in autonomia

Osservare la natura con un binocolo è una delle più belle esperienze che si possano fare. Ammirare di giorno le montagne e i crepacci, o il piumaggio di un uccello nel giardino di casa, oppure di notte immergersi nel mondo dell’astronomia, con un binocolo diventano momenti spesso indimenticabili.

Quindi è importante prendersene cura e maneggiarlo con l’attenzione dovuta a uno strumento ottico fatto di diverse componenti, che sono alla base della soddisfazione durante un’osservazione.

Se il binocolo non funziona più come dovrebbe

Può succedere di accorgersi che il binocolo non abbia più la consueta qualità ottica. Nei casi estremi non si vede una sola immagine, ma due singole immagini rotonde che appaiono separate. Significa che il binocolo è scollimato, ovvero che i componenti ottici (tra cui i prismi) non sono più allineati. Ma niente panico! Non significa che il tuo binocolo sia rotto, solo che non è più regolato a dovere. Magari ha preso un forte urto, oppure è caduto.

Se hai un binocolo con prismi di Porro, potrai regolarlo facilmente in autonomia, in modo da ripristinare appieno il piacere di osservare.

Ecco quindi una piccola guida alla collimazione del binocolo. Molti strumenti con prismi di Porro seguono procedure simili.

1.

Per prima cosa devi verificare se la collimazione è davvero necessaria. Per fare questo, metti il binocolo su un treppiede in modo da fissare in modo stabile un punto. La posizione dello strumento e del treppiede deve permetterti di osservare il panorama in posizione seduta. Se tutto appare limpido e rilassante, allora la collimazione non è necessaria. Se invece vedi immagini doppie o magari hai una sensazione di capogiro, allora probabilmente il binocolo non è collimato con precisione.

2.

Mentre osservi al binocolo, è utile puntare una casa o un edificio che abbia linee dritte verticali e orizzontali e che si trovi a una distanza sufficiente. Osserva attraverso il binocolo alternando l’occhio destro e il sinistro. Aprendoli e chiudendoli velocemente uno dopo l’altro dovresti vedere chiaramente la differenza tra le due impressioni visive. In caso di scollimazione, sembrerà che l’oggetto rimbalzi avanti e indietro. Tra l’altro, una scollimazione verticale è sempre più problematica rispetto a quella orizzontale: infatti, le differenze in altezza sono difficili da compensare per l’occhio umano, mentre piccole differenze orizzontali possono apparire del tutto normali e non causano difficoltà.

3.

Se il binocolo non è collimato, vedrai probabilmente i muri orizzontali saltare avanti e indietro cambiando occhio. Quindi è necessario intervenire. Durante la collimazione ti consigliamo di usare due cacciaviti contemporaneamente; posizionali entrambi nelle viti di regolazione e guarda contemporaneamente attraverso il binocolo. Ora devi lavorare di sensibilità: per regolare i prismi sono necessari davvero piccolissimi movimenti delle viti.

4.

Oltre a un muro, anche un albero può essere un buon oggetto per la collimazione, perché è essenziale fare in modo che i singoli rami appaiano nitidi.

5.

Se i bordi del muro appaiono orizzontali in entrambe le immagini, oppure i rami degli alberi sono perfettamente sovrapposti, allora hai raggiunto una collimazione sufficiente. L’immagine deve essere nitida e la visione attraverso il binocolo deve ritornare a darti soddisfazione. Alterna ancora brevemente l’occhio destro al sinistro per testare la regolazione; quando l’immagine è piacevole in base alla tua sensibilità, puoi concludere la procedura.

In alcuni casi può accadere che per altre persone la tua personale collimazione non appaia perfetta. Non c’è da preoccuparsi, perché non esistono due occhi umani identici: piccole differenze nella posizione degli occhi di una persona possono portare a impressioni visive diverse. Spesso comunque si può trovare una regolazione “di compromesso”.

Preferisci non occuparti della collimazione dei tuo binocolo? Nessun problema!

Spediscilo a noi di Astroshop. Provvederemo a collimarlo secondo i tuoi desideri e con la massima precisione.

Consiglio:

Nascoste sotto all’armatura in gomma si trovano le viti di collimazione per i prismi. Con un piccolo cacciavite è possibile portare a termine la collimazione in autonomia. La differenza di altezza tra l'immagine destra e sinistra del binocolo è evidente; le immagini devono essere accuratamente armonizzate tra loro, alternando gli occhi ripetutamente.