Carrello
è vuoto

Archivio per l'anno 2019

Archivi blog

Nuovo motore di messa a fuoco per i telescopi Celestron

febbraio 27 2019, Stefan Taube

Quando si tratta di astrofotografia, la corretta messa fuoco è la cosa più importante. Anche le migliori ottiche offrono immagini nitide solo se la posizione di messa a fuoco è corretta. La messa a fuoco motorizzata presenta due vantaggi rispetto alla messa a fuoco manuale: è priva di vibrazioni ed è molto precisa. Se si controlla a distanza il telescopio tramite PC, è sicuramente necessaria la motorizzazione.

Per i famosissimi telescopi SC del marchio Celestron esistevano quindi numerose soluzioni da diversi fornitori. Celestron offre ora il proprio modello,  motore di messa a fuoco per ottiche SC e EdgeHD.

Celestron Fokussiermotor für SC- und EdgeHD-Optiken

Motorizzazione Celestron per la messa a fuoco di ottiche SC e EdgeHD

 

Il motore si adatta a tutte le ottiche SC, EdgeHD e RASA, così come ai due nuovi Maksutovs con CGEM-II e supporto CGX. Fanno eccezione le ottiche costruite prima del 2006 e l’EdgeHD da 9,25″. Un adattatore aggiuntivo è necessario per il RASA 1100, in quanto il RASA 1100 è già fornito con un microfocus FeatherTouch. L’adattatore serve a smontare il focheggiatore per poter montare il motore.

Se si utilizza una montatura Celestron, l’alimentazione viene semplicemente fornita tramite la porta AUX del supporto. La fornitura comprende un cavo per questo scopo. Se tutte le porte AUX sul vostro supporto sono già occupate, usate semplicemente il Celestron Aux Port Splitter.

Il motore può essere controllato in tre modi:

  • Con il comando manuale NexStar+: È sufficiente premere il tasto MENU, selezionare Focuser ed è possibile utilizzare i due tasti freccia per controllare il motore e regolarne la velocità. È richiesta la versione 5.30+ del firmware installato. È possibile aggiornare il controllo Nexstar via Internet in qualsiasi momento. La pulsantiera non è adatta solo per l’osservazione visuale ma anche per l’astrofotografia con una DSLR, cioè senza computer portatile.
  • Con un computer portatile o un PC: se si utilizza il telescopio a distanza o si è collegata una camera per l’astrofotografia, è meglio utilizzare il programma gratuito Celestron Focuser Utility per Windows. Per fare questo, è necessario collegare la pulsantiera NexStar al computer tramite USB, non il motore di messa a fuoco stesso. Le nuove montature CGX e CGX-L possono essere controllati con il software Celestron PWI. Il focheggiatore può essere indirizzato anche attraverso questo programma. I modelli CGX e CGX-L possono essere collegati direttamente al laptop o al PC tramite USB escludendo la pulsantiera manuale.
  • Senza montatura Celestron: se si dispone di un’ottica Celestron movimentata con una montatura di un’altra marca, è possibile controllare il motore di messa a fuoco tramite la porta USB. La porta USB dovrebbe fornire 900mA. In alternativa all’alimentazione USB, è possibile azionare il motore di messa a fuoco anche attraverso la rete elettrica od una Powertank. Ad ogni modo, sono esclusi dalla fornitura sia il cavo che l’alimentatore esterno adatto allo scopo.

Il motore di messa a fuoco Celestron per ottiche SC e EdgeHD è un accessorio davvero utile e facile da adattare e utilizzare.

La donazione a Scopes4SEN

febbraio 13 2019, Anita Maier

Anche le persone disabili dovrebbero avere la possibilità di scoprire la Luna, i pianeti e le stelle attraverso un telescopio. Nel Regno Unito, Joanne e Patrick Poitevin hanno raccolto la sfida di trasformare questa idea in realtà, dando vita alla fine del 2015 al progetto Scope4SEN (Telescopes for Special Educational Needs). L’obiettivo è di mettere a disposizione di scuole e strutture per bambini con esigenze speciali e disabilità un telescopio, un binocolo e una grande quantità materiale didattico, tramite sponsor.

https://patrickpoitevin.weebly.com/uploads/4/6/8/1/46815569/header_images/1478982112.jpg

Le scuola o gli istituti che beneficiano di questa iniziativa ricevono anche il supporto necessario per poter usare telescopio e materiale. Finora, in 3 anni sono stati donati circa 600 telescopi, assieme ad altro materiale didattico come binocoli, meteoriti, oculari solari, libri, poster, riviste, microscopi stereoscopici e digitali, mappe celesti, vetri solari, lenti di ingrandimento, planetari, camere CCD ecc.

Picture

Abbiamo deciso di sostenere ancora questo progetto con una donazione del valore di oltre 10.000 euro, e auguriamo ai suoi fondatori un futuro di successi!

Offerta speciale! Binocolo solare Lunt 8×32

febbraio 12 2019, Stefan Taube

Un telescopio solare pratico come un binocolo od un binocolo con il quale osservare e studiare il Sole in modo sicuro come con un telescopio solare? Il Sunocular 8×32 di Lunt è proprio questo. Potete acquistare oggi questo straordinario strumento per l’osservazione del Sole al prezzo speciale di 98,- euro. Risparmiate così 121,- euro rispetto al prezzo di vendita consigliato!

Lunt Sunocular

Telescopio solare Lunt Solar Systems 8×32 Sunocular OD5

Il Sunocular 8×32 è dotato di un filtro interno dell’obiettivo con densità neutra 5, abituale in un filtro solare per l’osservazione visuale in luce bianca. Vi garantisce quindi di poter osservare il Sole senza alcun pericolo per gli occhi. Dal momento che i filtri sono fissi all’interno, il Sunocular 8×32 non è adatto come binocolo per l’osservazione terrestre. Per non creare alcun dubbio, lo abbiamo classificato semplicemente come telescopio solare.

Attraverso il Sunocular 8×32 potete osservare la fotosfera solare. In questo strato, dello spessore di circa 500 chilometri, si diffonde quasi l’intera radiazione solare nello spettro visibile. Sulla fotosfera sono osservabili le macchie solari in un ciclo di attività di undici anni. Attualmente, ci troviamo tra due cicli ed è per questo che sono visibili solo poche di queste macchie. Ciò è destinato però a cambiare rapidamente e quindi con questo strumento sarete attrezzati al meglio. Potrete osservare e studiare in ogni momento e da qualsiasi luogo il generarsi di una nuova macchia solare e la sua evoluzione giorno dopo giorno.

Il Sunocular 8×32 ha tutti gli elementi di un binocolo di queste dimensioni: messa a fuoco centrale, compensazione delle diottrie, conchiglie oculari regolabili, cinghia ed una sacca di trasporto molto robusta. Il rivestimento in gomma del binocolo lo rende molto maneggevole!

E in più: il Sunocular 8×32 è perfetto anche per osservare e studiare i pianeti davanti al Sole (transiti) e le eclissi solari!

 

Versione migliorata del LightBridge-Dobson di Meade

gennaio 7 2019, Stefan Taube

Nessun altro telescopio riproduce l’evento naturale del cielo notturno in modo così diretto come un Dobson. Assolutamente senza fotocamera o altri mezzi di scansione elettronica – armato solo di una lampada a luce rossa e di una mappa stellare – potete esplorare nebulose, ammassi stellari e galassie.

A parte il bel tempo, due cose sono necessarie per godere di questa osservazione: un telescopio della massima grandezza possibile e un cielo notturno oscuro. Un Dobson è un telescopio a specchio, il cui basamento è costruito in un modo relativamente semplice. In confronto ad altri telescopi, a fronte del vostro denaro ottenete dunque lo specchio di massime dimensioni. Il problema del cielo oscuro è invece di più difficile soluzione. Il telescopio Dobson dovrebbe essere trasportabile in auto per poter raggiungere una buona posizione di osservazione.

Un telescopio grande che possa essere trasportato in auto è di per sé una contraddizione. Che però viene risolta grazie ai Dobson con tubo a griglia:

Gitterrohrdobson

Questo Dobson della serie LightBridge può essere smontato senza bisogno di attrezzi.

Come mostra la figura, il telescopio può essere smontato in quattro parti relativamente piccole. Partendo da sinistra verso destra, queste sono la Rockerbox, la cassa dello specchio, le aste del tubo e il cappello con lo specchio secondario. Sul posto, il Dobson con tubo a griglia può essere montato senza attrezzi in pochi minuti.

Il costruttore Meade è stato con i suoi telescopi Dobson della serie Lightbridge uno dei primi a introdurre sul mercato questo principio costruttivo a un prezzo accessibile agli astronomi per passione. Ora siamo in grado di offrirvi la variante migliorata Lightbridge Plus.

Meade Dobson Teleskop N 254/1270 LightBridge Plus

Telescopio Meade Dobson N 254/1270 LightBridge Plus

Il nuovo LightBridge Plus è dotato di una Rockerbox migliorata. È un po’ più leggero, è dotato di maniglie incavate per il trasporto, di una vaschetta portaoculari preventivamente installata e di un freno a frizione per l’asse di elevazione. La cassa può essere smontata per il trasporto senza bisogno di attrezzi. Meade sta ora dotando questi telescopi di un migliorato estrattore di focale dell’oculare, provvisto di una vite micrometrica per la messa a fuoco di precisione, e fornisce pure un pregevole oculare da 2″, con una distanza focale di 26 millimetri.

Come già nella versione precedente, il LightBridge Plus dispone di un ventilatore dello specchio primario per un più rapido adattamento dello specchio alla temperatura ambiente. Naturalmente, l’ottica è completamente tarabile. Grazie al rapporto di apertura rapido, il tubo è relativamente corto e l’altezza di visione sullo zenit non è eccessiva.

Nel caso abbiate sempre desiderato un telescopio di grande apertura, ma non abbiate semplicemente mai saputo come trasportarlo, un LightBridge Plus è un’ottima scelta ad un buon prezzo!

27.06.2019
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go