Più di 7500 articoli pronti a magazzino
Miglior prezzo garantito
I vostri partner per la astronomia
Iscriviti a RSS Feed oppure ATOM Feed

Infografica: Eventi astronomici dell’inverno 2023/24

Dicembre 4 2023, Marcus Schenk

L’inverno 2023 ci riserva alcuni interessanti eventi astronomici che non dovremmo perderci. Le stelle cadenti delle Geminidi sotto cieli bui, un piccolo pianeta che si rende visibile o meravigliosi congiunzioni tra la sottile falce di luna e vari pianeti ben visibili nei prossimi mesi. Nemmeno il freddo può impedirci di osservare ancora il cielo stellato. Una cosa è certa: sarà fantastico! Questa infografica mostra tutte le prelibatezze astronomiche nei prossimi mesi di dicembre, gennaio e febbraio. Nella descrizione seguente troverete maggiori informazioni.

Buone osservazioni.

 

Eventi nel dicembre 2023:

9 dicembre: la Luna incontra Venere
Il 9 dicembre avrà luogo un incontro tra la Luna e la luminosa Venere. Questo incontro avviene nelle prime ore del mattino, poco prima dell’alba. Entrambi i corpi celesti sono visibili orizzontalmente sullo stesso piano. La Luna si presenta come una sottile falce illuminata solo al 14%.

14 dicembre: Geminidi
Un suggestivo evento astronomico in questo mese sono le Geminidi. Si tratta di uno sciame meteorico che si può vedere ogni anno a dicembre nel cielo notturno. Le Geminidi prendono il loro nome dalla costellazione dei Gemelli (Gemini), da cui sembrano provenire. Quest’anno, il picco dello sciame meteorico dovrebbe avvenire probabilmente nella notte tra il 13 e il 14 dicembre, proprio a metà del mese.

17 dicembre: la Luna incontra Saturno
La sottile ma crescente Luna incontra il pianeta Saturno la notte del 17 dicembre. Rispetto alla sua opposizione nell’agosto 2023, il suo diametro apparente sarà molto più piccolo. Solo 16 secondi d’arco. Tuttavia, l’osservazione attraverso un telescopio è sempre un’esperienza emozionante, soprattutto per i principianti. Il “Signore degli anelli” è sempre bello, anche al di fuori del suo periodo di osservazione migliore.

21 dicembre: Vesta in opposizione
I pianetini conducono una vita discreta, poiché sono spesso eclissati dai loro fratelli maggiori e più luminosi, i pianeti. Tuttavia, fanno parte della famiglia allargata del sistema solare. La loro osservazione può non essere così spettacolare, ma il 21 dicembre c’è una bellissima eccezione: Vesta è in opposizione e raggiunge una luminosità di 6,4 mag. Così, potrai trovare facilmente Vesta con un binocolo nei pressi di Orione. È importante utilizzare una mappa di ricerca per questo particolare evento astronomico, in modo da non confondere Vesta con una stella.

22 dicembre: la Luna incontra Giove
Questa sera, la Luna si avvicina al pianeta Giove e passa a una distanza di solo 2,5 gradi. Nel corso della notte, entrambi i corpi celesti si allontanano l’uno dall’altro. Pertanto, ti consigliamo di iniziare l’osservazione all’inizio del crepuscolo.

 

Eventi in gennaio 2024:

3 gennaio: Quadrantidi
Non solo agosto offre stelle cadenti, anche gennaio garantisce eventi astronomici da non perdere. Le “Quadrantidi” sono uno sciame meteorico che sembra provenire dalla costellazione di Boote. La notte del 3 gennaio raggiunge il suo apice e si possono vedere teoricamente fino a 120 meteore all’ora. Tuttavia, questo è un valore teorico che è significativamente minore nella pratica. Nonostante ciò, questo evento resta un’esperienza meravigliosa.

5 gennaio: la Luna incontra Spica
A gennaio, le costellazioni invernali dominano il cielo e brillano intensamente sopra le nostre teste. La stella Spica ci ricorda la primavera, ma sappiamo che non è ancora sopravvenuta. Quindi dobbiamo aspettare qualche ora, dato che Spica e la falce della Luna appaiono sull’orizzonte solo nella seconda metà della notte.

9 gennaio: La Luna incontra Venere e Mercurio
Cielo sereno e l’orizzonte è chiaramente visibile? Allora utilizza l’alba per una rapida osservazione o una foto panoramica d’effetto. A sud-est, i due pianeti interni, Mercurio e Venere, si incontrano con la sottile luna crescente. Con o senza strumenti: ogni astro-osservatore dovrebbe cogliere questa opportunità.

14 gennaio: la Luna incontra Saturno
Una crescente Luna di 3,5 giorni e un orizzonte chiaro, è sempre una bella vista. Ma cosa osserviamo molto vicino? Saturno. Il pianeta con gli anelli si trova a circa 3 gradi in direzione ovest e brilla con una luminosità che può essere paragonata alle stelle più brillanti del cielo. Che ne dici se dopo il tramonto della Luna partiamo con una sessione di osservazione degli oggetti Deep-Sky? Il fine settimana è sicuramente il momento giusto per farlo.

18 gennaio: la Luna incontra Giove
Il percorso chiamato eclittica porta la Luna verso Giove, l’oggetto più brillante nel cielo attuale, superato solo da quest’ultima. Entrambi gli oggetti si trovano attualmente nella costellazione dell’Ariete. La costellazione è poco appariscente per la sua bassa luminosità nonostante sia composta da quattro stelle.

20 gennaio: La Luna incontra le Pleiadi
Alcuni giorni dopo il primo quarto, la Luna incontra le Pleiadi, la famosa costellazione delle Sette Sorelle. Ha sempre giocato un ruolo importante nell’antichità e nella mitologia. È l’ammasso stellare aperto più popolare che possiamo percepire a occhio nudo. È composto da diverse centinaia di stelle fino a un totale di 1.000, e sono a una distanza di circa 400 anni luce.

27 gennaio: la Luna incontra Regulus
Il 27 gennaio, la luna incontra la stella Regulus della costellazione del Leone. Regulus è una stella con una rapida rotazione propria di oltre 300 km/s, quindi ha una forma appiattita. È anche un sistema multiplo composto da quattro componenti. A causa della sua posizione nell’eclittica, spesso è occultata dalla luna.

Eventi in febbraio 2024:

1 febbraio: la Luna incontra Spica
Il primo giorno di febbraio, la Luna incontra la stella Spica della costellazione della Vergine. Questa stella è una delle 20 più brillanti di tutto il cielo notturno e brilla circa 2.000 volte più del nostro sole. A parte la nostra stella d’origine, Spica è relativamente giovane, con solo 10 milioni di anni. Bene, ciò mostra solo che l’età è relativa.

7 febbraio: la Luna incontra Venere
Poco prima dell’alba possiamo osservare un’emozionante congiunzione che si svolge quasi durante il giorno. Nel primo mattino, la Luna ed il brillante Venere si incontrano. Il nostro pianeta vicino si ritira ora dal cielo del mattino, dopo che ci ha fedelmente accompagnato ogni mattina per mesi. Nei prossimi mesi sarà in congiunzione con il sole e non riapparirà nel cielo della sera fino a settembre.

15 febbraio: la Luna incontra Giove
Durante le ore della sera, Giove e la Luna brillano sopra le nostre teste. Poiché sono gli oggetti più luminosi del cielo, questo evento è immediatamente riconoscibile. Intorno a mezzanotte, entrambi scompaiono sotto l’orizzonte occidentale.

16 febbraio: la Luna incontra le Pleiadi
Il 16 febbraio, la Luna si unisce alle Pleiadi e attraversa la Porta Dorata dell’eclittica durante il suo cammino. The Golden Gate non è un oggetto, ma un asterismo nella costellazione del Toro. Le Pleiadi e le Hyadi formano qualcosa come una porta celeste attraverso la quale la Luna e i pianeti corrono nell’eclittica.

23 febbraio: la Luna incontra Regulus
La primavera si avvicina sempre di più, poiché mentre Orione si inclina verso ovest durante la notte, ad Est le costellazioni primaverili salgono sempre di più. La Luna piena passa a 4 gradi da Regulus nella notte tra il 23 e il 24 febbraio, la stella principale della costellazione del Leone.

Campagna cashback ZEISS: fino a 450 euro di rimborso sul vostro nuovo binocolo

Dicembre 4 2023, Stefan Rieger

ZEISS CashbackE’ ormai da un po’ di tempo che state pensando di acquistare un nuovo binocolo ZEISS?  Oppure state pensando ad un regalo natalizio? Noi e ZEISS vi renderemo la decisione più facile.

ZEISS vi rimborserà fino a 450 euro (l’importo esatto dipende dal modello).

In dettaglio:

Qui potete trovare maggiori informazioni sulla campagna, sui paesi ammissibili e sarà possibile registrare il vostro binocolo!

Approfittate di questa promozione tra il 01.12.2023 e il 29.02.2024 e otterrete un rimborso da ZEISS!

Black weekend promo: 200 prodotti scontati fino al 70%. Solo questo fine settimana!

Novembre 24 2023, Anita Maier

Stai cercando qualche buona offerta per i regali di Natale? Se la risposta è si, dovresti prendere al volo l’opportunità che ti offriamo con le promozioni del Black Weekend. Tra le tante offerte speciali potrai trovare quella giusta per te! Tutte le offerte ed i prezzi scontati sono validi da venerdì 24/11/2023 a lunedì 27/11/2023.

 

Super offerte per il Black weekend:

 

Binocoli

Omegon Binocolo Hunter 10×42

Risparmia subito 70 euro!

 

Omegon Binocolo 2,1×42

Risparmia subito 40 euro!

 

 

Omegon Binocolo Nightstar Doublet 20+40×100

Risparmia subito 300 euro!

 

Telescopi

 

Omegon Telescopio N 150/750 EQ-3

Risparmia subito 70 euro!

 

Meade Telescopio AC 90/900 Polaris EQ

Risparmia subito 200 euro!

 

Skywatcher

Skywatcher Telescopio N 200/1000 Explorer 200P EQ5

Risparmia subito 150 euro!

Non vi resta che cogliere l’opportunità di risparmiare, ordinando i regali di Natale entro questo fine settimana!

Illuminazione aggiuntiva per cercatore polare Omegon per montature Omegon MiniTrack, nonché EQ5, LX85, AVX ecc.

Novembre 2 2023, Achim Mros

A chi non è mai capitato di vedere con difficoltà o di non vedere affatto le linee del  reticolo del cercatore polare di notte? Come nel dipinto “Spazzacamino di notte su sfondo nero” del comico tedesco Karl Valentin.
Con l’illuminazione per cercatore polare Omegon di alta qualità, questo problema appartiene al passato. L’unità di illuminazione illumina il campo visivo del cercatore polare in modo che il reticolo sia nuovamente distinguibile dalla porzione di cielo in vista, senza però coprire stelle importanti, come in questo caso la stella Polare.
L’illuminazione per cercatore polare Omegon è un dispositivo in alluminio con una lavorazione CNC di alta qualità, non un articolo in plastica di breve durata. Viene prodotto in Europa, per la precisione in Portogallo, da NIMAX Portugal.
L’aspetto più interessante è che questa illuminazione aggiuntiva può essere usata su diversi strumenti. È adatta a tutte le montature Omegon MiniTrack LX e alla montature da viaggio Quattro con cercatore polare ottico.

Montaggio sul cercatore polare Omegon MiniTrack

Inoltre, può essere usata su montature prive di un cercatore polare illuminato:
Per esempio:

Skywatcher EQ5
Meade LX85
Celestron AVX
MON 2
EXOS II

e su altre montature equatoriali con cercatore polare ottico.

Illuminazione per cercatore polare Omegon su una montatura Skywatcher EQ5

I telescopi smart di Unistellar adesso con filtro solare e zaino in omaggio!

Ottobre 17 2023, Jan Ströher

Con una offerta speciale, ancora in corso e valida fino al 5 novembre, il produttore Unistellar propone i suoi telescopi smart eQuinox 2 e eVscope 2 con filtro solare e zaino di trasporto in omaggio.

Quindi, acquistando uno dei due modelli, riceverai un filtro solare del valore di 249 euro e lo zaino abbinato al telescopio del valore di 359 euro, in omaggio!

eVscope 2 ed eQuinox 2 in offerta speciale

Questa offerta è valida solo per i due modelli di Unistellar indicati e termina il 5 novembre 2023.

Offerta speciale: termocamere per chi è a caccia di occasioni, con un risparmio di oltre il 25%!

Ottobre 16 2023, Stefan Rieger

Potrai scegliere tra il modello base Thermalfox, il modello con connettività WiFi Thermalfox WiFi e gli schermi LCD adatti per entrambi i dispositivi.

Questa offerta non si rivolge solo ai cacciatori. Infatti, anche nell’osservazione naturalistica le termocamere possono essere estremamente utili, questo perché permettono di scoprire uccelli o altri animali in base al loro segnale termico prima di identificarli con il binocolo o il cannocchiale. Lo schermo LCD è particolarmente utile nella ricerca di uccelli tra i rami o nella conta notturna di conigli e lepri.

Omegon Thermalfox mit optinalem LCD-Screen

Quindi fatti furbo come una volpe e porta a casa il bottino! Risparmi oltre il 25%

Questa offerta è valida solo fino a esaurimento scorte.

Binocoli Celestron NATURE DX ora anche con obiettivi ED

Ottobre 9 2023, Stefan Taube

I binocoli della Serie NATURE DX di Celestron sono ideali per gli amanti della natura e per chi fa escursioni. Sono resistenti alle intemperie, compatti e leggeri – ideali per averli sempre con sé!

Soprattutto il prezzo di questi binocoli è convincente: nonostante abbiano tutte le caratteristiche dei binocoli di marca più costosi, hanno dei prezzi particolarmente interessanti. Ciò li rende dei compagni ideali per tutti gli escursionisti, osservatori del cielo e soprattutto per coloro che cominciano con il birdwatching.

Quest’ultimi traggono i maggiori vantaggi dai Binocoli NATURE DX con obiettivi ED. Le lenti a bassissima dispersione offrono un’immagine che è praticamente libera da errori cromatici, con un’esatta fedeltà dei colori e maggiore risoluzione e contrasto. Alla luce del giorno le piume variopinte degli uccelli vengono messe in particolare evidenza.

I binocoli della serie NATURE DX sono davvero versatili per tutti gli amanti della natura!

Più contrasto per i cacciatori di comete: il Filtro C2 Swan-Band

Ottobre 9 2023, Stefan Taube

CS-Band-Filter

Il produttore tedesco Baader offre un nuovo filtro per le righe di emissione a 511 e 514 nanometri, per le più comuni filettature per filtri:

Queste due righe di emissione chiamate “bande del cigno” dal nome di chi le ha scoperte, ovvero Swan-Banden, sono prodotte dal carbonio. Esse dominano lo spettro della coda gassosa di una cometa nella zona visibile. Il filtro lascia passare solo la luce delle due bande di carbonio e blocca l’onnipresente inquinamento luminoso. Le strutture della coda gassosa di una Cometa diventano quindi più chiare anche in buone condizioni di osservazione.

Contemporaneamente blocca la linea OIII-a 501 nanometri. Si ottiene così un contrasto ancora più elevato e le comete con una coda di gas possono essere distinte ancora meglio da quelle dominate da una coda di polvere.

I due Filtri C2 Swan-Band si vanno ad aggiungere ai nuovi Filtri CMOS ottimizzati dalla Baader:

Baader-Filter-Technologien

Un’aquila per il controllo remoto: Eagle di PrimaLuceLab

Ottobre 5 2023, Bengt Lindqvist

Una unità di controllo remoto e WiFi completa e intuitiva, indipendentemente da dove, come o cosa tu debba controllare. Nessun altro sistema offre una gamma così vasta di configurazioni, che sia per il controllo di una fotocamera, di una motorizzazione per focheggiatore, di una flatfield box automatica o perfino del rotatore di campo. Posso gestire contemporaneamente due dispositivi di imaging? Assolutamente si! A seconda della versione Eagle impiegata, si hanno a disposizione diverse possibilità di connessione. Tutta l’alimentazione passa attraverso Eagle ed è quindi controllabile e regolabile. E il sensore di movimento e d’inclinazione? Nessun problema. A partire dalla versione Eagle 5 queste funzioni sono completamente disponibili, per non parlare del sensore Eye che misura la qualità della porzione di cielo inquadrata. Posso usarlo con Windows o IOS? Certamente. N.I.N.A. o SharpCap? Ma certo! In parole povere: se è compatibile con Windows, Eagle supporta anche il tuo software preferito, senza restrizioni. Una piattaforma aperta per il cliente finale.

Particolarità di Eagle LE

Vorresti utilizzare un focheggiatore elettronico di qualunque altra marca? Nessun problema. Potrai collegarlo a Eagle e usare qualsiasi software, senza alcuna limitazione.
Ci siamo passati tutti: la fotocamera si blocca e non scatta una sola foto. Che fare? Staccare la spina? Sì, ma solo “digitalmente”. L’attivazione o la disattivazione di Eagle e/o delle porte USB, infatti, può essere eseguita da remoto ed è un grande aiuto nelle situazioni difficili.

Perfino l’elaborazione di immagini con alto impegno di CPU può essere eseguita al volo grazie ai potenti processori e grazie alla memoria di storage di grandi dimensioni, ovviamente collegati al dispositivo di imaging! Un computer Windows completo e controllabile che non lascia nulla a desiderare. Solo l’alimentazione esterna è da aggiungere.
GPS, inclinometro e perfino un sensore di umidità; per fare le scelte corrette, in base alla situazione di partenza e alla configurazione, il seguente elenco di funzioni e panoramiche dovrebbe esserti molto utile. In caso di dubbi, i nostri consulenti saranno lieti di aiutarti per telefono o via e-mail.

Funzioni della serie Eagle

Principali funzioni in base al tipo di modello Eagle

  • WiFi – collegamento wireless
  • Ethernet – controllo via cavo
  • Remote On/Off – accesso esterno per l’accensione e lo spegnimento di Eagle
  • Remote On/Off USB – accesso esterno per abilitare o disabilitare le porte USB
  • Sensore GPS – rilevamento della posizione
  • Sensore Eye – controllo della qualità del cielo
  • Inclinometro – misuratore di inclinazione
  • Motion detector – sensore di movimento
  • Modalità DARK – spegnimento di tutti i LED di Eagle
  • SSD e Ram di livello industriale
  • ECCO2 – modulo opzionale per il controllo della temperatura del sistema antirugiada. Per il monitoraggio automatico e in tempo reale, oltre alle funzioni Eagle standard, è dotato di sensore di umidità e di pressione atmosferica.

La montatura CEM26 di iOptron in offerta autunnale!

Ottobre 1 2023, Jan Ströher

La sofisticata montatura “Center Balanced Equatorial Mounts” (CEM) di iOptron, eccellente dal punto di vista meccanico, fornisce una base precisissima per l’astrofotografia itinerante e l’osservazione. Nell’offerta valida dal 01 al 31 ottobre ti proponiamo i modelli CEM26 di questa serie iOptron a un prezzo vantaggioso. Le montature CEM26 sono i modelli più leggeri e compatti della serie. Sono molto ben trasportabili e tuttavia possono sostenere fino a 12 kg di carico. Esattamente come nelle più grandi montature CEM, anche nella CEM26 si raggiunge un rapporto ottimale tra peso proprio e capacità di carico: la chiave sta nel “design CEM” (“Centered-Balanced Equatorial Mounts”) sviluppato da iOptron, che concentra il peso proprio e il carico utile della montatura direttamente al centro del treppiede, creando così un baricentro naturale. Sulla base dell’esperienza dei precedenti modelli CEM, alla montatura CEM26 sono state aggiunte ulteriori funzioni, per garantire il massimo comfort durante l’uso. Tra queste, un sistema WiFi integrato e la correzione permanente dell’errore periodico / Periodic Error Correction (PEC).

CEM26 di iOptron

Per quanto riguarda le funzionalità, la montatura CEM26 offre un puntamento preciso e un inseguimento accuratissimo degli oggetti selezionati, stabilendo nuovi standard per le montature parallattiche GoTo compatte di medie dimensioni. Equipaggiata con la tecnologia d’avanguardia Go2Nova®, è una delle montature GoTo più potenti e precise attualmente sul mercato!

Approfitta della nostra promozione autunnale e non farti scappare la versione CEM26 che preferisci: puoi scegliere tra tre versioni, tutte in pronta consegna!

CEM26 nella valigetta di trasporto

Questa promozione è valida dal 01 al 31 ottobre sui modelli selezionati e solo fino a esaurimento scorte!