Carrello
è vuoto

Home > Telescopi > Celestron > CGEM II > Celestron Telescopio Astrograph S 203/400 RASA 800 CGEM II GoTo

Celestron Telescopio Astrograph S 203/400 RASA 800 CGEM II GoTo

Prodotto n.: 62859
Produttore: Celestron

$ 4.760,00

IVA incl.
Celestron Telescopio Astrograph S 203/400 RASA 800 CGEM II GoTo
Celestron Telescopio Astrograph S 203/400 RASA 800 CGEM II GoTo
Celestron Telescopio Astrograph S 203/400 RASA 800 CGEM II GoTo
Descrizione prodotto
Specifiche
Recensioni clienti
Accessori raccomandati
Downloads

Descrizione prodotto:

Camera Schmidt digitale per l'astrofotografia grandangolare!

Questo astrografo facilita enormemente la ripresa di immagini eccezionali tramite le moderne camere DSLR o CCD astronomiche. L'ottica di nuova concezione dispone di un correttore a quattro lenti, con vetri in terre rare, che abbattono le aberrazioni cromatiche e dell'immagine, come il coma e la curvatura di campo. Nessun astrografo in questa fascia di prezzo aveva mai garantito immagini stellari e una qualità ottica di questo tipo su tutto il campo visivo.

  • Sistema ottico 11" f/2,2 super veloce: ottimizzato per il formato APS e perfino per sensori con diagonale fino a 70 mm
  • Tempi di esposizione estremamente brevi: l'astrografo RASA riprende immagini venti volte più velocemente rispetto agli strumenti con rapporto focale f/10! Trenta secondi con f/2,2 corrispondono a dieci minuti con f/10 - il controllo dell'inseguimento diventa superfluo!
  • Enorme campo visivo: a una lunghezza focale di 620 mm potrete riprendere facilmente immagini grandangolari e mantenere sempre la visione d'insieme
  • Eccezionale meccanismi di messa a fuoco: i nuovi cuscinetti in bronzo impediscono lo slittamento dell'immagine, mentre il focheggiatore Feather-Touch Micro 10:1 permette la massima precisione nella regolazione fine!
  • Caratteristiche innovative: la silenziosa ventola 12V-MagLev riduce la fase di raffreddamento, blocca la polvere e garantisce un'aerazione ottimale all'interno del tubo. Nella spedizione sono inclusi svariati adattatori per le camere delle comuni marche . Backfocus degli adattatori inclusi: 55 mm; backfocus del gruppo lenti anteriore: 69,26 mm

RASA sta per Rowe-Ackermann-Schidt-Astrograph: Dave Rowe e Mark Ackermann sono famosi inventori di strumenti ottici che hanno registrato insieme numerosi brevetti. La loro competenza ed esperienza caratterizzano gli astrografi RASA.

Altre particolarità del RASA 800:

  • Sistema di messa a fuoco estremamente stabile: 6 cuscinetti a sfera di precisione sigillati impediscono lo scivolamento dell’immagine
  • Supporto filtri interno: un filtro integrato per l'inquinamento luminoso senza soluzione di continuità nel percorso della luce
  • Range spettrale da 390 a 800 nanometri, in modo da poter registrare un segnale complessivo più luminoso

Per quale camere è adatto il RASA 800?


Rispetto al più grande RASA 1100, ottimizzato per camere DSLR e grandi CCD, il modello 8" è stato creato per le camere astronomiche a colori CMOS, camere più piccole e senza specchio. Il backfocus a disposizione non permette il funzionamento del telescopio con le comuni camere DSLR. È ottimizzato per sensori con una diagonale fino a 22 mm e offre buone prestazioni anche con sensori fino a 32 mm. I sensori in formato APS-C usati in molte camere senza specchio sono una buona scelta. I sensori a pieno formato da 42 mm funzionano ugualmente, ma la prestazione agli angoli del sensore è inferiore e l’illuminazione di campo ridotta. Inoltre non consigliamo di combinare il RASA 800 con un corpo camera con diametro superiore a 10 cm.

La montatura CGEM II

Celestron ha aggiornato la famosa montatura CGEM. La versione 2 è dotata di un treppiede robusto, collegamento USB, morsetti a coda di rondine duali per gli standard Losmandy e Vixen, di ergonomia e firmware migliorati!

Tuttavia, le caratteristiche che negli anni hanno reso famosa la CGEM sono rimaste invariate: si tratta quindi di un’ottima montatura per l’astrofotografia, in grado di portare con sicurezza le ottiche SC di Celestron fino a un’apertura di 11 pollici (279 mm). Naturalmente la CGEM può essere usata in combinazione con telescopi di altre marche, sia rifrattori che newtoniani di dimensioni medie. Il fissaggio duale a sella è adatto a entrambi i comuni formati delle piastre a coda di rondine. Poiché rispetto alle viti i morsetti esercitano una pressione su una superficie più ampia, sono esclusi danni alla piastra durante il montaggio.

Altri vantaggi della CGEM II:

  • Le gambe del treppiede hanno un contrassegno che permette una regolazione uniforme e di ricordare facilmente la lunghezza preferita.
  • La procedura All-Star Polar Alignment di Celestron integrata, per l’orientamento al nord celeste della montatura tramite qualsiasi stella. In questo modo non è necessario un cercatore polare e nemmeno la Stella Polare in vista! La vite di regolazione dell’altezza è ampia e maneggevole; si tratta di un grande vantaggio che permette la regolazione polare anche con l’ottica già montata
  • Una grande banca dati contenente tutti i più famosi oggetti deep-sky, indicati per nome e numero di catalogo, le più famose stelle doppie, triple e multiple, ma anche le stelle variabili e gli oggetti del Sistema Solare
  • La correzione permanente e programmabile dell’errore periodico (PEC) dovuto al meccanismo elicoidale
  • La pulsantiera con display LCD a due righe e 16 caratteri con tasti retroilluminati, è dotata di una porta USB per il collegamento veloce al PC e scaricare gli aggiornamenti del firmware, sia della pulsantiera che della montatura
  • L'inseguimento oltre il meridiano: fino a 30°, in modo che l’astrofotografia a lunga esposizione non venga interrotta bruscamente

Nell’offerta delle moderne montature GoTo parallattiche di Celestron, la CGEM II si colloca tra le AVW e CGX. Ai principianti consigliamo le convenienti AVX, che hanno già tutti i vantaggi dell’elettronica NexStar+, ma che dal punto di vista meccanico non sono adatte alle grandi ottiche. La montatura CGX soddisfa le esigenze più elevate degli astrofotografi anche con equipaggiamenti pesanti. LA CGEM II infine è un compromesso eccellente in termini di capacità di carico, performance e prezzo. Un ottimo strumento di lavoro per gli astrofotografi esigenti.

Vista posteriore: il telescopio ottimizzato per l'astrofotografia non ha focheggiatore.
Sezione con schema ottico
Esempio d’uso 1
Esempio d’uso 2
Esempio: la cometa 46P/Wirtanen ripresa da Michael Jäger con un RASA 800

Accessori raccomandati:

 
dettagli accessori
19.11.2019
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go