Carrello
è vuoto

Archivio per la categoria 'Nuovi prodotti'

Post taggati 'omegon'

Offerta: il telescopio 130/920 EQ-2 a un prezzo speciale

giugno 1 2018, Marcus Schenk

Adatto ai principianti: adesso il telescopio Omegon 130/920 EQ-2 ha un prezzo imbattibile. L’occasione perfetta per realizzare il tuo sogno di ammirare le stelle.

Il telescopio newtoniano, con un’apertura di 130 mm, raccoglie 344 volte più luce rispetto all’occhio nudo. Parti alla scoperta dei crateri lunari, di Saturno con i suoi anelli e perfino degli oggetti luminosi del cielo profondo, lontani svariati anni luce. Un telescopio adatto a tutti gli appassionati di astronomia che vogliano accontentare lo spirito del ricercatore che è il loro.

Ora puoi risparmiare 50 euro. Abbiamo abbassato il prezzo di questo telescopio da 249 a soli 199 euro. Ma solo fino a fine luglio 2018 e solo fino a esaurimento scorte.

I vantaggi in breve:
• Ottica con apertura di 130 mm e due oculari per iniziare
• Cercatore red dot per individuare facilmente gli oggetti celesti
• Focheggiatore 1,25“ adatto a tutti gli oculari e i filtri da 1,25“ comunemente in commercio
• Una visione limpida: viti di regolazione dello specchio primario e secondario
• Montatura EQ-2 e treppiede: insegui le stelle grazie alla montatura parallattica e alle manopole di regolazione fine. Nonostante la rotazione terrestre, l’oggetto rimarrà perfettamente nel campo visivo.
Vuoi iniziare le tue osservazioni astronomiche senza pensieri? Allora parti con il nostro set telescopio Omegon 130/920 EQ-2, che include anche una mappa celeste ruotabile e un libro adatto ai principianti. In questo modo imparerai passo passo a conoscere il cielo con il tuo telescopio. Ed è molto più semplice di quanto sembri!

Approfittane subito e inizia immediatamente le tue prime, affascinanti osservazioni della volta celeste.

Nuove combinazioni: Questi telescopi vi faranno diventare astrofotografi „professionali“

gennaio 26 2018, Marcus Schenk

I nuovi astrografi Omegon e le ottiche RC sono disponibili ora come telescopi completi di montature della Skywatcher e iOptron. Entrambi questi costruttori sono ben noti per le loro stabili e performanti montature, apprezzate dagli astrofotografi. Principio importante: La giusta attrezzatura è decisiva per permettervi un rapido successo in astrofotografia. Questo è possibile appunto con queste combinazioni pensate per voi.

Naturalmente ci sarà bisogno anche di molta pratica: ma così potete trasformare la frustrazione in piacere per l’astronomia. Scoprite ora le nuove combinazioni, che vi permetteranno di distinguervi in occasione del prossimo starparty.

Omegon Astrographen mit Montierungen

I nostri esperti di astronomia hanno creato una serie di telescopi abbinando varie tipologie di tubi ottici (OTA) con ingegnose montature. Qual è il vantaggio? Ora potete semplicemente selezionare il vostro telescopio sul sito, senza preoccuparvi di quale sia la giusta montatura.

E la scelta è davvero vasta: Parte dalla piccola ottica trasportabile, fino al grande telescopio da osservatorio. E tutti hanno una cosa in comune: Sono talmente stabili, che l’astrografia sarà semplicemente un divertimento.

Astrografi di Omegon in 8 diverse varianti

Nella categoria “Pro Astrograph” scegliete tra quattro astrografi diversi con diametri da 154 mm, 203 mm, 254 mm o 304 mm. Tutte le ottiche possiedono un rapporto di apertura ultraveloce f/4. Questo significa che: Questi telescopi Newton sono ad alta intensità luminosa. Punti di forza principali di queste ottiche sono tempi brevi di esposizione e grandi campi di ripresa. Il tutto a prezzi vantaggiosi.

Si può scegliere tra otto diversi telescopi completi, e quindi per ogni dimensione di tubo sono disponibili due diverse montature.

Astrograph 254/1016 EQ6-R Pro

Telescopi RC di Omegon in 11 diverse varianti

Tra le ottiche RC di Omegon potete scegliere sei ottiche diverse: tre a tubo chiuso da 154 mm a 254 mm e tre con tubo aperto a traliccio (tipo Truss) con le dimensioni di 304 mm, 355 mm e 406 mm. In questo modo è disponibile la giusta strumentazione per ciascun astrografo.

Ad esempio, potete utilizzare il più piccolo telescopio RC con una montatura EQ-6R Pro di Skywatcher. Una combinazione ultra stabile, che riesce a supportare anche altri accessori per la fotografia. Oppure vi godrete finalmente il vostro osservatorio da sogno con l’ RC Truss da 16″ su una montatura 10Micron. Del resto: a richiesta possiamo progettare anche il vostro osservatorio al completo.

Pro Ritchey-Chretien RC Truss Tube 304/2432 GM 2000

Questi telescopi costituiscono un’attrazione, ma anche un sogno per ogni astrofotografo. Infatti, con questi “strumenti fotografici” è possibile ottenere in modo garantito risultati migliori. In fin dei conti, non fa nessuna meraviglia che quasi tutti gli osservatori professionali utilizzino telescopi RC.

Perché non pensare di avere “il meglio” per astrofotografia in giardino di casa? Fate subito il vostro ordine e se avete delle domande: telefonateci.

Merlin GoTo e AZ: Una piccola montatura con ottiche Maksutov di Omegon

gennaio 19 2018, Marcus Schenk

La montatura Merlin risulta già apprezzata da anni: sia da astrofili novizi che dai più esperti astronomi amatoriali, da sempre alla ricerca di un telescopio da viaggio.
Al momento abbiamo tre Go to e tre montature con inseguimento automatico (autotrack) con cui sono combinate ottiche MightyMak Maksutov da 60 mm, 80 mm e 90 mm di Omegon. Ne sono derivati sei utili mini-telescopi con stativo da tavolo o treppiede da campo. Pronte all’uso da subito.

MightyMak 60 mit Merlin GoTo

Stativo da tavolo con comando GoTo Synscan

La piccola montatura Merlin con stativo da tavolo ha tutto integrato: compatta, superleggera e ciò nonostante riesce a trovare qualsiasi oggetto nel cielo. Come fosse una delle grandi montature, con il dispositivo di controllo SynScan potete puntare su più di 42.000 oggetti. In questo modo trovate qualsiasi oggetto brillante in cielo, senza doverlo cercare neanche un secondo.

La Merlin con stativo da tavolo offre queste possibilità:
• si posiziona su oggetti come una montatura grande: Catalogo con 42.000 oggetti
• stativo da tavolo: con notevole risparmio di spazio
• sostiene tubi ottici fino ad un peso di 4 chilogrammi

Stativo a treppiede con inseguimento automatico

La versione con lo stativo a treppiede da campo possiede un comando di inseguimento motorizzato ed automatico. Che cosa significa questo? Si tratta di un inseguimento su due assi motorizzato. Non appena si esegue il puntamento su un oggetto, la montatura inizia automaticamente l’operazione di inseguimento. Questo telescopio è interessante anche per obiettivi terrestri: con i quattro tasti direzionali è un piacere esplorare il paesaggio.

La Merlin con stativo su treppiede offre queste possibilità:
• inseguimento automatico: inizia automaticamente l’operazione di inseguimento dell’oggetto celeste puntato
• stabile stativo a treppiede: L’altezza si può impostare a seconda delle esigenze
• sostiene tubi di telescopio fino a un peso di 4 chilogrammi

Merlin MightyMak mit Dreibeinstativ

Compagno di viaggio ideale: per astronomi e per osservatori della natura

Non sempre c’è posto per un grande telescopio quando si va in vacanza. Questa è l’occasione giusta per godersi la natura in piena distensione. La combinazione di un Maksutov di Omegon con la montatura GoTo di Merlin è semplicemente eccellente. Godetevi un telescopio Merlin con un’ottica Maksutov di Omegon per l’osservazione veloce o da portare con voi in  occasione della prossima vacanza.

Passiamo ora ai mini-telescopi compatti.

Novità da Omegon: Telescopi RC per ottenere risultati migliori nella fotografia astronomica.

novembre 10 2017, Marcus Schenk

Siete degli astrofotografi? E state cercando uno strumento per avere delle fotografie astronomiche di alto livello? Allora la vostra ricerca è terminata. Infatti abbiamo qualcosa che fa per voi: il nuovo telescopio RC di Omegon.

Il telescopio dei sogni per l’astrofotografo

Quasi tutti gli osservatori professionali lavorano con telescopi RC.  È un caso? Si direbbe di no. Infatti, grazie a due specchi iperbolici permettono di avere un campo visivo senza difetti di coma. Se orientate il campo visivo verso una zona piena di stelle, queste rimangono a fuoco e rotonde fino al bordo del campo. Un altro vantaggio è la grandezza del campo che si può utilizzare per le riprese. È nettamente più grande rispetto ad altri sistemi come, ad esempio, il Cassegrain o il Dall-Kirkham. E questo vi consente di avere più spazio di ripresa a disposizione e di fotografare con un sensore APS-C senza utilizzare un correttore!

Con queste premesse si fa presto a farsi prendere dall’entusiasmo: queste immagini sono state riprese dal nostro collega Carlos con un telescopio RC di Omegon:

Vantaggi dei telescopi RC di Omegon:

  • Specchi iperbolici: riproduzione dell’immagine estremamente nitida e grande campo visivo senza correttori
  • Specchio al quarzo (da 8″): per una messa a fuoco stabile che rende superfluo aggiustamenti del fuoco successivi. L’immagine rimane nitida
  • Può essere fornito come tubo completo da 6″ a 10″ oppure come tubo aperto a traliccio reticolare con un’apertura da 12″ a 16″
  • Alta riflessione: argentatura dielettrica al 92-94%, per osservazioni e fotografie astronomiche luminose e con alto contrasto
  • Tempi rapidi di raffreddamento, grazie alla configurazione aperta del tubo
  • Ventola elettrica ad alto rendimento (a partire dall’8″): riduce al minimo l’attesa per il raggiungimento del corretto equilibrio termico dello specchio
  • Con focheggiatore da 2″ o 3″ a seconda del modello
  • Grande distanza di back focus per facile utilizzo di accessori e guide fuori asse lungo il treno ottico

I nuovi telescopi di Omegon offrono a ciascun astrofilo amatoriale la giusta scelta: avete la possibilità di scegliere tra ben sei modelli diversi con apertura da 6″ a 16″.

Die RC-Volltuben gibt es in den größen 6", 8" und 10"

Die RC-Truss-Teleskope für eine stationäre Sternwarte sind in den Größen 12", 14" und 16" erhältlich.

I telescopi RC a tubo chiuso possono essere forniti nelle dimensioni di 6″, 8″ o 10″. Con una rotaia di 3″ Vixen style e Losmandy per il montaggio sulla vostra montatura. In alto il tubo offre spazio a disposizione per altri accessori, come un sistema di guida.

I telescopi aperti con truss reticolare sono perfettamente adatti per un osservatorio con postazione fissa e possono essere forniti nelle dimensioni di 12″, 14″ e 16″.

Fino a poco tempo fa telescopi RC per astronomia amatoriale erano ancora molto costosi. Ora potete invece realizzare il vostro sogno: un “telescopio professionale”, per il vostro osservatorio mobile o fisso, ad un prezzo abbordabile.

Siete interessati? Qui andiamo verso un telescopio professionale per il proprio osservatorio.  Oppure lasciatevi consigliare telefonicamente o personalmente.

Del resto: Nel caso stiate pensando ad un osservatorio con un vostro telescopio RC, provate a dare un’occhiata anche alle nostre cupole da osservatorio. Avete in mente grandi progetti? A richiesta organizziamo ed elaboriamo per voi la costruzione completa accompagnandovi nel vostro progetto fino alla consegna chiavi in mano.

Il sole ripreso alla luce di H-alfa con il filtro QUARK e la nuova fotocamera ToupTek

ottobre 13 2017, Stefan Taube

Il nostro collaboratore spagnolo Carlos Malagon ha quasi ogni giorno vista libera sul nostro astro diurno. Ci ha inviato questa immagine del sole, che ha ripreso con la nuova fotocamera  EP3CMOS02300KMC di ToupTek:

H-Alpha-Sonne

L’immagine mostra la cromosfera del sole: essa rappresenta una parte dell’atmosfera solare, che si trova sopra la fotosfera e che si manifesta come luce con lunghezza d’onda di 656 nanometri. Questa lunghezza d’onda viene denominata anche H-alfa. Si tratta di un determinato stato di eccitazione degli atomi di idrogeno nell’atmosfera solare. Sul bordo del sole si manifesta una bella protuberanza.

Oltre alla fotocamera di ToupTek Carlos Malagon ha utilizzato il filtro H-alfa QUARK di DayStar e il Pro Apo 80/500 di Omegon sulla montatura SkyWatcher Star Adventurer.

Questa piccola montatura è l’ideale da viaggio. Sostiene una fotocamera con piccola ottica ed effettua l’inseguimento della rotazione celeste. Lo Star Adventurer può essere fissato con viti su ogni stativo fotografico. A questo scopo Carlos Malagon utilizza lo Stativo a treppiede Titania 500 in alluminio, di Omegon. L’istantanea in basso mostra l’attrezzatura completa:

Carlos_Ausrüstung

Del resto: dal momento che il filtro solare QUARKviene semplicemente infilato tra la fotocamera e il telescopio nell’estrattore di focale dell’oculare, esso può essere tolto altrettanto velocemente. Allora un’attrezzatura maneggevole come questa può essere semplicemente utilizzata per la fotografia del cielo motturno.

Nuovi telescopi di Omegon: Sulla strada giusta con gli Advanced X e ProDob Dobson

ottobre 6 2017, Marcus Schenk

I nuovi telescopi Omegon sono strumenti suggestivi per l’osservatore a vista. Con i telescopi Advanced X e ProDob Dobson l’osservazione di pianeti, nebulose e galassie è un vero piacere. È esattamente così anche con altri apparecchi?  No. Perché questi nuovi telescopi fanno molte cose e ancora meglio di altri telescopi Dobson.

Entrambe le nuove serie sono dotate di uno specchio di qualità particolarmente valida, con una riflessione fino al 94% per le immagini più chiare. E anche di una nuova ventola, con la quale potete iniziare la vostra osservazione ancora prima.

I telescopi Dobson di Omegon sono costituiti da solo due parti. Anche se avete una vita quotidiana stressata e quindi poco tempo a disposizione, questi telescopi vi regalano ore stupende con le stelle. Li potete installare in un paio di minuti e potete iniziare immediatamente con l’osservazione. E il tutto a un prezzo più basso rispetto agli analoghi modelli su una montatura parallattica.

Proprio adesso di Omegon sono disponibili due nuove serie Dobson in una qualità di lavorazione fantastica.

Telescopio Dobson Advanced X di Omegon

Un telescopio ad alta intensità luminosa, con cui osservare agilmente pianeti, ammassi stellari, nebulose e galassie. È lavorato in modo superbo, è costituito da sole due parti ed è facile da usare come un gioco per bambini. Qualsiasi appassionato di astronomia può cavarsela egregiamente, perché in questo caso non è necessario allineare gli assi. Il principio su cui si basa è semplice: installare e iniziare subito con l’osservazione.

  • Blocchetti in teflon nell’asse di elevazione e nell’asse azimutale
  • Specchio primario con una riflettanza del 94%
  • Ventola sullo specchio primario
  • Focheggiatore di Crayford da 2”
  • Cercatore 8 x 50Omegon Dobson Teleskop Advanced X

Telescopio Dobson ProDob di Omegon

In modo che durante l’osservazione restiate sempre in pista!

Con i telescopi Pro Dobson di Omegon la vostra notte di osservazione sarà un successo.

Il nuovo sistema di frizione rende ancora più semplice la regolazione e l’inseguimento preciso degli oggetti celesti. Anziché con blocchetti in teflon, gli assi sono attrezzati con cuscinetti a rullini reggispinta in azimut e con un sistema di cuscinetti a sfera sull’asse di elevazione.

In questo modo navigate con ancora maggiore facilità con il telescopio, che seguirà morbidissimo il vostro movimento in ogni direzione. A forte ingrandimento mantenete da soli gli oggetti celesti nel campo visivo. Un vantaggio inestimabile! A tale scopo fa parte della fornitura un accessorio di alta qualità: ad esempio, l’oculare SWA da 32 mm di Omegon. Possiede una qualità decisamente superiore a molti altri oculari che si possono trovare comunemente nell’ambito di fornitura dei telescopi. I nostri clienti dicono al riguardo: “super!”, “proprio di classe!” oppure “[…] davvero completo e valido”.

  • Sistema di frizione: movimento morbidissimo e preciso
  • Cuscinetto a rullini reggispinta: movimento morbido e preciso in azimut – persino con un solo dito
  • Specchio primario con una riflettanza del 94%
  • Ventola dello specchio primario: raffreddamento più rapido e osservazione pronta
  • Cercatore di punto luce Deluxe, oculare da 2“ SWA premium, di 32 mmOmegon Dobson Teleskop ProDob

Sia che siate un esordiente o un esperto: con un Dobson di Omegon sotto un cielo buio sperimentate tutto quello che l’universo può offrirvi. Se cercate un telescopio per l’osservazione a vista, acquistate allora un Advanced X di Omegon oppure un telescopio ProDob.

Novità: Oculari Omegon serie Oberon con un campo apparente di 82°

maggio 23 2017, Marcus Schenk

I nuovi oculari Oberon di Omegon hanno un campo di vista apparente di ben di 82° e quindi permettono una osservazione ad ampio respiro. Inoltre sono impermeabili all’acqua e sono riempiti di azoto. Con un prezzo inferiore a 200 Euro, sono sorprendentemente economici ed alla portata di ogni astronomo dilettante.

Die Omegon Oberon Okulare mit 82° Gesichtsfeld

Impermeabili all’acqua e riempiti di azoto

Siete sicuramente a conoscenza che gli oculari a volte non sono così puliti. Quando sulle lenti oculari si deposita della sporcizia, del polline o del grasso delle ciglia. In questi casi è necessario procedere alla pulizia degli oculari. Ma l’operazione non è affatto facile, perché si deve eseguire la pulizia con cautela e con detergenti per ottica. Questa operazione è invece genialmente semplice con gli oculari di Omegon.

Risciacquate l’oculare sotto acqua corrente. E così i vostri oculari risplenderanno nuovamente come il primo giorno.

Il vantaggio di un grande campo visivo

Gli oculari ad ampio campo rappresentano un sogno per gli osservatori del cielo. Al contrario degli oculari standard di 45° o 50° di campo visivo, questi oculari grandangolari danno l’impressione a chi osserva di essere sospesi nello spazio. Al di sopra di 70° l’occhio non percepisce più il bordo dell’oculare e il cielo stellato appare quasi senza confini. Gli oculari Oberon con 82° svolgono ancora meglio questo compito, perché qui il vostro occhio può addirittura spaziare nel campo visivo.

La serie di oculari Oberon è costituita da sei oculari con distanze focali di 7 mm, 10 mm, 15 mm, 19 mm, 23 mm e 32 mm. Le tre distanze focali minori si possono ordinare nel formato di 1,25″ e le tre distanze focali lunghe nel formato di 2″. Ogni osservatore sa quanto sia difficile a volte andare alla ricerca di un oggetto. Quindi un oculare Oberon di 32 mm rende l’operazione molto più semplice. Un piccolo ingrandimento abbinato a un campo visivo di 82° rende il grande oculare Oberon un perfetto strumento per la ricerca.

Ma anche un oculare di 7 mm e di 82° presenta i suoi evidenti vantaggi: Osservare la superficie lunare ad alto ingrandimento e ciò nonostante vedere grandi aree del paesaggio lunare è semplicemente grandioso.

I vantaggi degli oculari Oberon in sintesi:

•    resistenti: impermeabili all’acqua e riempiti di azoto; resistono all’umidità ed hanno durata nel tempo.
•    campo visivo apparente di 82°: enorme campo visivo, quasi senza limiti.
•    presa comoda e salda: rivestiti in gomma scanalata laminata.
•    design e finiture di pregio: involucro di alluminio anodizzato.

Per maggiori informazioni: Si possono trovare sulle pagine di descrizione dei nuovi oculari Oberon.

Fotografare la luna con lo smartphone: L’adattatore smartphone Easypic di Omegon

aprile 27 2017, Marcus Schenk

Se, in passato si fosse voluto riprendere qualche foto della luna, i costi sarebbero stati molto elevati. Sarebbe stato necessario scattare le foto, sviluppare la pellicola e sperare nella loro buona esecuzione e riuscita.  La delusione era dietro l’angolo in caso di poca nitidezza della foto. Oggi, con le fotocamere digitali e con le fotocamere dei telefonini tutto è diventato più semplice.

Per prima cosa, le fotocamere degli smartphone hanno raggiunto un livello di qualità straordinario. Sono un efficace strumento per scattare una foto della luna. Purché si possa collegare il nostro telefonino al telescopio.

Ecco un esempio di come chiunque  possa riprendere una foto della luna mediante un telescopio.

In questo caso la luna ripresa con metodo afocale utilizzando un adattatore Easypic, un iPhone , un Dobson Omegon da 8″ ed un oculare Redline.

Der Mond - aufgenommen mit einem Easypic Adapter, einem Omegon 8" Dobson und einem iPhone.

La differenza rispetto ad altri adattatori

L’adattatore Easypic Universal per smartphone segue un’altra strada rispetto ai suoi concorrenti. La maggior parte degli adattatori possiede una fascetta che si chiude attorno ad un oculare da 1,25 pollici. Il telefonino poggia separatamente su un anello di serraggio e deve essere posizionato correttamente sopra l’oculare. Di per sé si tratta di un buon sistema, ma richiede al fotografo di saper operare in punta di dita, con estrema attenzione per evitare che qualcosa possa scivolare e danneggiarsi.

Ma di notte non sempre si ha la pazienza necessaria. Per giunta vi è un buio pesto!

C’è anche una soluzione più semplice? Certo che c’è! Facendo ricorso al sistema autocentrante.

Potete preparare l’adattatore nel modo seguente

La luna è su in cielo e voi puntate il telescopio sul nostro satellite. Nell’oculare la luna è già visibile e fa un magnifico effetto. Ma ora entrano in gioco il vostro smartphone e l’adattatore Easypic.

Allentate sul lato posteriore dell’adattatore la piccola vite per le fascette di serraggio. Tirate queste fascette completamente all’esterno. E poi disponete il vostro telefonino con la lente della telecamera direttamente sopra il foro centrale. Fate scorrere le fascette di serraggio lungo il vostro telefono e stringete di nuovo la vite. Verificate che le fascette siano ben strette, in modo che il vostro telefonino non possa staccarsi.

Collegate ora l’adattatore all’oculare

Ora arriva la parte facile! Tenete l’adattatore con lo smartphone a diretto contatto del vostro oculare. Ruotate poi la grande rotella laterale. Si metteranno in movimento tre perni, che con precisione e contemporaneamente bloccheranno il vostro oculare. Così l’adattatore si centra e si fissa automaticamente sul vostro oculare. La lente della fotocamera del vostro smartphone si posizionerà esattamente al centro dell’oculare.

Questo sistema autocentrante significa per voi: una maggiore attenzione sul vostro oggetto ed una minore necessità di occuparsi di particolari tecnici superflui.

Una cosa davvero utile.

So sieht es aus: Das Smartphone am Teleskop und der Mond im Zentrum.

La ripresa: la luna nello smartphone

Se l’app della vostra fotocamera è attivata, ora dovreste vedere la luna sul vostro display. Aggiustate ancora un po’ il fuoco e tutto è già pronto per la foto.

Sono necessari questi passaggi:
•    disattivare il flash
•    attivare lo scatto a tempo
•    se necessario e possibile, mettere a punto il tempo di esposizione

A questo punto azionate il dispositivo di scatto per fare la foto. La ripresa della luna è stata eseguita con l’adattatore Easypic Universal per smartphone e con un telescopio Dobson da 8 pollici di Omegon.

Come ridurre la luminosità con filtri di grigio

Con la luna le riprese riescono nella maggior parte dei casi con la giusta regolazione del tempo di esposizione. Invece i pianeti, come Venere o Giove, nell’immagine spesso risultano troppo chiari. Sono sovra-illuminati. I dischi dei pianeti appaiono “bruciati”. La soluzione: filtri di grigio e filtro polarizzatore variabile. Questo è il trucco con cui possiamo ottenere immagini anche delle strutture.

Conclusione:

Con uno smartphone e con l’adattatore Easypic Universal per smartphone sono possibili rapide riprese fotografiche della luna e dei pianeti. Non è affatto necessario essere degli esperti: anche la connessione all’oculare è semplice. Oltre al corretto posizionamento dell’adattatore, non sono necessarie altre precauzioni. Con lo smartphone riescono fotografie della luna di una nitidezza grandiosa. Pochi anni fa si poteva solo sognare di ottenere simili risultati.

Mini guidoscopio di Omegon Mirini di piccole dimensioni per ottenere migliori fotografien astronomia

gennaio 23 2017, Marcus Schenk

I tempi cambiano: tutto diventa più piccolo. Anche in campo fotografico! Un tempo in astrofotografia la tendenza era di usare esclusivamente mirini grandi e lunghi. Spesso il montaggio era problematico. Con i nuovi mini guidoscopi di Omegon, l’asservimento delle vostre riprese diventa notevolmente più facile.

Cercatore e mirino: guidoscopio Microspeed da 60 mm di Omegon.

“Un guidoscopio è un telescopio montato parallelamente allo strumento primario. Mentre la fotocamera è posizionata sul telescopio primario, il guidoscopio provvede a realizzare un asservimento di precisione”.

Presentazione: Guidoscopi 50 e 60 di Omegon.

I mini guidoscopi di Omegon hanno un diametro di 50 mm o di 60 mm. Sono lunghi solo 200 mm e 260 mm e, avendo un peso di 600 e di 900 grammi, sono leggeri quanto un oculare da 2″. Quali sono i vantaggi in confronto ai mirini “classici”?

  • Sono più leggeri: il vostro telescopio non viene sottoposto a un sovraccarico. Si possono usare persino telescopi per astrofotografia più piccoli.
    Sono più facili da usare: è sufficiente inserire il guidoscopio nel supporto del cercatore. Toglierlo è altrettanto facile.
    Risulta migliore la messa a fuoco: mediante un focheggiatore elicoidale dell’oculare potete eseguire la messa a fuoco usufruendo di una notevole sensibilità.

Ulteriori informazioni si possono trovare sulle pagine di descrizione dei mini guidoscopi da 50 mm e da 60 mm.

Autoguida e guidoscopio: costituiscono effettivamente un sistema integrato?

La risposta a questa domanda è chiaramente un “si”. Il guidoscopio funziona nel modo migliore in combinazione con un’autoguida. Perché? La maggior parte delle moderne autoguide sono caratterizzate di pixel di piccole dimensioni. Questo comporta un vantaggio: la distanza focale del guidoscopio risulta corta. Ad esempio, le autoguide Touptek sono dotate di questi pixel di piccole dimensioni. Caratteristica particolare: queste fotocamere, grazie ad una nuova conformazione del sensore, sono estremamente sensibili. In questo modo, per ciascun oggetto celeste potete trovare la giusta stella guida.

“Con il mio guidoscopio e con la mia fotocamera si trova sempre una stella guida nel campo visivo”, conferma Bodo Fischer, astrofotografo e utilizzatore del guidoscopio.

Il guidoscopio con una fotocamera Touptek

Quale fotocamera è adatta a un guidoscopio Microspeed? Noi raccomandiamo di usare fotocamere “GCMOS01200KPA” di Touptek. Sono le più adatte in assoluto, grazie a una frequenza di 30 fotogrammi al secondo, a una connessione ST-4 per il montaggio dell’autoguida e a un software di elaborazione delle immagini.

Queste sono le migliori combinazioni:

  1. Guidoscopio Microspeed da 50 mm + monoguida GCMOS01200KPA di ToupTek
  2. Guidoscopio Microspeed da 60 mm + monoguida GCMOS01200KPA di ToupTek

Suggerimento: Con la fotocamera usate un filtro UV-IR di Omegon oppure il filtro semi APO di Baader. In questo modo le stelle diventano ancora più nitide e con il sistema di autoguida si ottiene un successo ancora maggiore.

Montatura per binocolo di Omegon: Come solcare il cielo con un binocolo

gennaio 2 2017, Marcus Schenk

È semplicemente una meraviglia: guardare il cielo con un binocolo. Spaziare per i campi di stelle della Via Lattea. E qui prendere una deviazione per la nebulosa più vicina. E poi tornare sulla galassia Andromeda.
Sondare il cielo con un grande binocolo è un divertimento pazzesco. Se non ci fosse quel problema legato al peso.

Das perfekt austarierte Nightstar 20x80 Fernglas

È indispensabile avere a disposizione uno stativo, perché altrimenti le braccia si appesantiscono solo dopo pochi minuti. Ma un grande binocolo pesa comunque quasi sempre diversi chilogrammi e quindi la testata dello stativo, nella maggior parte dei casi, è soggetta a un sovraccarico. In pratica avviene questo: con un’inclinazione di oltre 45° molte testate di stativo scivolano, perché l’attrito diventa troppo forte.

Ma ora c’è una soluzione: la montatura per binocolo di Omegon.

È formata da una rotaia lunga 580 mm (in conformità alle norme delle ferrovie svizzere, Aka-Swiss-Rail-Norm) e da un contrappeso di 1 Kg. Sull’altro lato fissate il vostro grande binocolo. Montate il tutto sulla testata dello stativo. E tutti i vostri problemi scompaiono.

Grazie al perfetto bilanciamento del vostro binocolo, la testata dello stativo non viene gravata dal peso e accompagna qualsiasi movimento.

Le forze si bilanciano
Se aumentate solo leggermente l’attrito della testa dello stativo, vi librate letteralmente sopra il cielo. Puntate semplicemente il binocolo da un oggetto celeste all’altro. E non preoccupatevi se i morsetti sono ben stretti. È quasi come se con il vostro binocolo solcaste il cielo sulle onde di luce.

Alcune raccomandazioni riguardo al supporto per binocolo di Omegon:

Cannocchiali:
Nightstar 15×70 di Omegon
Nightstar 20×80 di Omegon
Argus 11×70 di Omegon
Argus 20×80 di Omegon

Stativi e testate di stativo:
Stativo Titania 800, stativo a treppiede in alluminio, di Omegon + Testa panoramica 500, 3D + Profilato tipo ferrovia svizzera, di Novoflex
Stativo a treppiede in alluminio 475 B Pro Digital, di Manfrotto
Testata panoramica di stativo CONCEPT ONE OH4.5V, di Cullmann
Videoinclinometro MVH500AH Fluid, di Manfrotto + Profilato tipo ferrovia svizzera, di Novoflex

14.11.2019
Spediamo in tutto il mondo
Valuta
Assistenza
Consulenza
Contatti
Universe2Go